TUTTE LE STRADE PORTANO A ROMA, MA ROMA LO SA?

 

Parliamo di strade: di cosa ha bisogno una strada?

1) di essere almeno censita;

2) di avere le dotazioni di sicurezza (segnaletica e guardrail)

3) di essere gestita da un ente;

4) che questo ente sia controllato;

5) di essere messa a catasto per darle valore per metterla bilancio.

Partiamo dall’ultima cosa, forse le meno necessaria. Un cretino una volta mi disse che le strade sono della pubblica socialità e quindi non possono avere un valore; in effetti non esiste forma di estimo delle strade e di conseguenza non vi è una strada in Italia messa a bilancio dello Stato o degli enti locali, tanto che se le strade italiane fossero considerate un valore, come dovrebbero, si recupererebbe, sicuramente per difetto, qualcosa come 500 mld di €.

Parliamo delle dotazioni di sicurezza: non voglio dilungarmi sulla vetustà della nostra segnaletica ma voglio solo dire che non vi è un censimento della segnaletica; infatti la segnaletica è posata “a occhio”…. Pensate che differenza può fare in un grave incidente un segnale o una striscia presente oppure no.

Andiamo a vedere se gli enti gestori delle strade hanno o meno un controllore; si può dire che per nuove leggi sono poco più di 6.000 km. le strade (le più importanti come, ad esempio, le Autostrade) sui 400.000 km. censiti che hanno un ente controllore e paradossalmente queste strade sono quelle messe meglio, quindi meno bisognose di controlli.

Parliamo di province e diciamo che esse gestiscono 120.000 km. di strade; le province dovrebbero sparire a breve, chi gestirà tutta questa strada?

Veniamo alla cosa, a mio avviso più assurda: le nostre strade sono censite? 400.000 km. si, ma a detta dell’Associazione Italiana dei Piccoli Comuni (ANPCI), vi sono 200.000 km. di strade comunali, interpoderali, bianche, ecc. che non sono censite. Non esistono! Se io distruggo una di queste strade, sulla carta, nessuno può dirmi nulla perché sono inesistenti e qualora dovessero esistere non c’è metodo di stima del valore.

Come ciliegina sulla torta possiamo dire che di recente società che lavorano nel campo della mappe satellitari, quelli dei navigatori per capirsi, hanno stimato, dalle loro immagini, che la rete stradale italiana è di ben 880.000 km.! facciamo i conti 400.000 sono censite, 200.000 sono conosciute e gestite solo dai piccoli comuni ma sconosciute allo Stato ne avanzano, almeno a detta delle mappe satellitari, ben 280.000 km. completamente fantasma… se non è magia questa!

David Parrini

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.