immagine 2GB, CANE CONDANNATO A MORTE

L’ENPA VUOLE ADOTTARLO

Tyson condannato perchè aizzato contro un 16enne che poi è morto.

ROMA

L’Enpa, ente nazionale protezione animali, si offre di adottare Tyson, il cane “condannato a morte”è da un magistrato inglese per una brutta vicenda accaduta in Gran Bretagna dove un 22enne è stato condannato a 24 anni di carcere per avere ucciso un 16enne, colpevole di appartenere a una banda rivale. La giovane vittima è stata uccisa dopo che l’omicida gli ha aizzato contro il suo cane, uno Staffordshire Pitbull, Tyson per l’appunto: caduto a terra, il 16enne è stato accoltellato a morte. Ma le colpe dell’aggressore sono ricadute anche sull’animale, per il quale il giudice ha disposto l’abbattimento.

L’Enpa si è quindi mobilitato contro questa condanna a morte e si è offerto di prendere in adozione Tyson. «Sono rimasta esterrefatta nell’apprendere quanto deciso dal magistrato inglese – spiega Carla Rocchi, presidente nazionale dell’Enpa – Si tratta di un provvedimento ingiusto e ingiustificato, tanto più che ad avere ucciso il giovane non è stato l’animale ma il suo proprietario. Inoltre, mi sembra palesemente evidente come l’aggressività del cane sia stata indotta dall’omicida e non dall’indole del pitbull. Sono certa – prosegue Rocchi – che le associazioni britanniche di protezione degli animali, tradizionalmente in prima fila per la difesa degli animali, premeranno sul giudice e sull’opinione pubblica inglese affinché questo provvedimento, assurdo e balzano sia revocato. Ma se fosse necessario l’Enpa è pronta a fare la sua parte e ad adottare il pittbull, salvandogli così la vita».

Fonte:

http://www.lastampa.it/lazampa/girata.asp?ID_blog=164&ID_articolo=1639&ID_sezione=339&sezione=News

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.