Foto: Claudia Primangeli Proprietà: Archivio Storico Fondazione Roberto Capucci

L’ARTE DI ROBERTO CAPUCCI PROTAGONISTA ALLA NUOVA MOSTRA DI PALAZZO DI BRASCHI ORGANIZZATA NELL’AMBITO DELLE CELEBRAZIONI DEDICATE ALLA CITTA’ CAPITALE D’ITALIA DA 140 ANNI.

Dal 19 settembre 2010 al 9 gennaio 2011 il Museo di Roma – Palazzo Braschi ospita la mostra “Il  Risorgimento a colori: pittori, patrioti e pittori patrioti nella Roma del XIX secolo”” organizzata nell’ambito delle celebrazioni dedicate alla città, capitale d’Italia da 140 anni. Roberto Capucci partecipa con una sua opera ispirata alla Roma monumentale: l’‘Angelo Barocco’. La creazione in taffetas plissè giallo paglierino e in lamè oro con elementi ad ali sul dorso, si inserisce nell’ambito del percorso espositivo dedicato al Risorgimento romano, poiché il sontuoso abito-scultura è stato ispirato dalle architetture della Capitale: Roma si lega all’iconografia angelica come elemento scultoreo fondamentale ed emblematico.

La mostra è caratterizzata da un’ampia selezione di opere di artisti italiani e stranieri, accoglie l’angelo di Roberto Capucci come frutto dell’osservazione penetrante e dell’amore che il Maestro nutre per la sua città, per la sua folgorante bellezza e ricchezza artistica.  La volontà di tributare un omaggio si realizza attraverso un simbolo, l’abito ricorda le sculture alate di Castel sant’Angelo e Santa Maria Maggiore, i quattro enormi angeli bianchi e oro nascosti nella loggia superiore del portico della facciata del Fuga.

La leggerezza eterea, il garbo impiegato nella realizzazione della creazione di Roberto Capucci, armonizzano con la forza e la possenza delle opere in pietra e in bronzo disseminate nella Città Eterna, a fregio e corredo di sfarzose facciate e di ponti monumentali. Il Maestro persegue un dialogo aperto con l’arte, fonte costante di ispirazione e di devota ammirazione. Interviene persino la storia. Edmondo De Amicis raccontando l’episodio della presa di Porta Pia, ha sottolineato come ogni colonna ed ogni statua romana fossero decorate con la coccarda tricolore; anche l’angelo di Roberto Capucci adotta allusivamente una riedizione della coccarda, liberamente reinterpretata dal Maestro in occasione della mostra a Palazzo Braschi.

L’’Angelo Barocco’ è stata presentato per la prima volta al museo di Palazzo Venezia di Roma nel 1987, è stato protagonista di molte mostre successive, tra le principali ricordiamo: l’esposizione nel Museo della Chiesa di S. Francesco a Montefalco nel 1994, assieme ad altre creazioni di Capucci e alle opere di Benozzo Gozzoli e del Perugino; nel 2004 l’angelo era circondato dai capolavori di arte contemporanea del collezionista Giuseppe Panza nella Villa Panza di Biumo a Varese; nel 2006 il Museo Puskin di Mosca accoglieva questo spettacolare abito-scultura ed altre creazioni di Roberto Capucci, esposte assieme alla collezione unica di opere d’arte del museo, dai calchi agli oli impressionisti più rari; Nel 2009 il Museo di Palazzo Fortuny a Venezia dedicava una mostra a Roberto Capucci, l’angelo non poteva mancare in questa importante occasione di esaltazione del lavoro di questo eccezionale creativo. Nel 2009-2010 il Castello Odescalchi di Bracciano ha ospitato “Sovrana Eleganza”, l’’Angelo Barocco’ era perfettamente inserito nella severa e regale atmosfera dello storico maniero.

INFO:

19 settembre 2010 ore 13.00-19.00
dal 21 settembre 2010 al 9 gennaio 2011 da martedì a domenica ore 9.00-19.00
La biglietteria chiude mezz’ora prima
Chiuso lunedì

Indirizzo: Piazza di San Pantaleo, 10

Zona: Rione Parione (Navona-Campo de’ Fiori) (Roma centro)

Telefono: 0039 060608 dalle 9.00 alle 21.00

Fax: 0039 06 67108303

Sito web: www.museodiroma.it/mostre_ed_eventi/mostre/il_risorgimento_a_colori_pittori_patrioti_e_patrioti_pittori_nella_roma_del_xix_secolo

Email: museodiroma@comune.roma.it

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.