SMART URBAN STAGE: IL FUTURO DELLA CITTA’.

Roma – Lunedì 19 Luglio, all’Auditorium Parco della Musica, con una serata di musica e dj set, si assegna lo smart future minds award, nell’ambito della manifestazione smart urban stage, inaugurata il 25 giugno scorso.

Fino al 31 Luglio è visitabile la smart future minds exhibition, mostra/concorso sul tema “Il futuro della città”.

Dopo Berlino e prima di Zurigo, Parigi, Madrid e Londra, è Roma la città prescelta ad accogliere lo smart urban stage, nato per far scoprire la smart elettrica – la smart fortwo electric drive -, ma anche per offrire la piattaforma ideale per incontrare realtà creative, opinion maker e trendsetter che operano nella Città eterna, in linea con il carattere innovativo, ecologico ed anticonformista che da sempre caratterizza il marchio smart.

Fino al 31 luglio, infatti, all’interno della futuristica struttura gonfiabile di 200 mq collocata dinnanzi  all’Auditorium Parco della Musica di Roma, è visitabile la smart future minds exhibition, che presenta dodici progetti sul tema “Il futuro della città”. La mostra/concorso – nucleo centrale dello smart urban stage – culminerà nello smart future minds award, un premio al miglior progetto proposto in ogni tappa del tour europeo.

Le sei sezioni in cui si sviluppa il percorso espositivo sono espressione dell’approccio multidisciplinare e dell’attenzione riservata alle eccellenze italiane. Tanto i curatori quanto i progettisti sono, infatti, nomi noti a livello internazionale nei diversi campi di appartenenza.

Luca Molinari (architetto, curatore del padiglione italiano alla Biennale Architettura di Venezia 2010) è il curatore della sezione Live, dedicata all’Architettura, in cui sono presentati i progetti dello STUDIO TAMASSOCIATI e di Francesco Librizzi & Matilde Cassani; Alberto Abruzzese (massmediologo) è il curatore della sezione Exchange, dedicata a Media/Information Technology, e propone i progetti di Giuseppe Stampone e Ciriaco Campus; Martino Gamper (designer) cura la sezione Create dedicata al Design, proponendo un progetto di Luca Nichetto e uno di Harry Thaler & Nicola Zocca; Paolo Mataloni (fisico quantistico), curatore della sezione Explore per il campo della Scienza, presenta due coppie di ricercatori, Roberto Di Leonardo & Luca Angelani e Fabio Sciarrino & Giuseppe Vallone; Lorenzo Imbesi (architetto e studioso di Teoria del design), infine, per la sezione Be – Cultura/Società, di cui è curatore, propone i progetti di Paolo Dario & Barbara Mazzolai e del gruppo LPU.

Accanto a loro c’è Thomas Weber, Responsabile Group Research & Development Mercedes-Benz Cars, che si è dedicato alla sezione alla Mobilità (sezione Move) presentando due ulteriori progetti fuori concorso legati a smart electric drive.

I progetti selezionati mirano a suggerire visioni e stimoli di un futuro possibile che, combinando utopia e fattibilità, fantasia e scienza, propongono soluzioni innovative per la vita di tutti i giorni, in equilibrio tra sviluppo tecnologico e spirito ecologista.

La mostra assume i contorni di un confronto dialettico tra i vari curatori – e i progetti – sulle future aree urbane, in cui la ricerca e la comunità sono punti centrali nello sviluppo di un domani eco-sostenibile.

Lunedi 19 luglio verrà assegnato lo smart future minds award al progetto che meglio ne avrà interpretato lo spirito lungimirante, eco-sostenibile e creativo, volto a ridisegnare la futura dimensione urbana.

Al vincitore assoluto verrà assegnato un premio di 10.000 euro, al 2° classificato 2.500 euro e l’uso di una smart per un anno, al 3° la smart per un anno, auto a benzina in attesa che la smart fortwo electric drive sia immessa nel mercato nel 2012.

Parteciperanno alla serata la “iena” Sabrina Nobile nel ruolo di moderatrice – come è accaduto per la presentazione del 25 Giugno – e, nelle vesti di keynote speaker, Mario Tozzi, il noto volto televisivo dei programmi di divulgazione scientifica. Saranno presenti i 5 curatori e tutti i progettisti.

Alla fine del tour europeo, nel 2012, il vincitore italiano si scontrerà con i suoi omologhi delle altre città per una super finale. In palio la smart fortwo electric drive.

La serata, nello spirito dinamico che ha caratterizzato tutta la manifestazione, prevede anche una serie di interventi musicali.

A dare il via all’evento sarà Gianni music quartet, protagonista delle serate elettroniche romane più d’avanguardia, in particolare con l’Half Die Festival, evento cool e “clandestino” del panorama capitolino.

A seguire, dopo la cerimonia di premiazione, sono previsti dj set di Databhi – dj e produttore conosciuto per il suo sound fresco e sofisticato  –  e di Flavia Lazzarini nota per le sue sperimentazioni sonore tra il glamour della bossanova e il leggero sapore jazz e per le istallazioni preposte in club, musei e festival.

In chiusura, il concerto di un ospite a sorpresa.

SCHEDA TECNICA

smart urban stage

Roma, Auditorium Parco della Musica, Viale de Coubertin, 30

dal 26 giugno al 31 luglio, dalle 17.00 alle 24.00

ingresso gratuito

direzione artistica: PHLEGMATICS

smart future minds exhibition

progetti in mostra:

STUDIO TAMASSOCIATI e Francesco Librizzi & Matilde Cassani a cura di Luca Molinari

Giuseppe Stampone e Ciriaco Campus a cura di Alberto Abruzzese

Luca Nichetto e Harry Thaler & Nicola Zocca a cura di Martino Gamper

Paolo Dario & Barbara Mazzolai e il gruppo LPU a cura di Lorenzo Imbesi

Roberto Di Leonardo & Luca Angelani e Fabio Sciarrino & Giuseppe Vallone a cura di Paolo Mataloni

smart fortwo electric drive e car2go a cura di Thomas Weber

www.smart-urban-stage.com

http://blog.smart-urban-stage.com/rom/it/

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.