ANIMALS ASIA FOUNDATION RITIENE IMPORTANTE SOTTOLINEARE CHE GLI STUDI SONO STATI EFFETTUATI CON L’USO DI BILE SINTETICA.

 

Julia Gorelik: “Poichè l’acido ursodesossicolico può essere sintetizzato in laboratorio, non esiste alcuna necessità di infliggere crudeli sofferenze agli orsi, e noi scoraggiamo fortemente questa pratica”.

 

L’acido ursodesossicolico, principio attivo della bile d’orso, già utilizzato per ridurre la produzione di colesterolo e sciogliere i calcoli biliari, potrebbe aiutare il recupero dopo un infarto. I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno scoperto che la molecola può essere impiegata efficacemente per trattare anomalie del ritmo cardiaco, sia nelle persone sia nei feti.

La sostanza altera le proprietà elettriche dei miofibroblasti (cellule del tessuto connettivo con capacità contrattili simili alla muscolatura liscia, identificate per il loro prezioso ruolo nella guarigione delle ferite), presenti nel cuore del feto e dei pazienti che hanno subito un infarto.

“Questi primi riscontri sono eccitanti”, ha spiegato Julia Gorelik, autrice dello studio. “I nostri risultati suggeriscono che l’UDCA (acido ursodesossicolico, ndr) potrebbe imbrigliare il ritmo cardiaco, aiutando il cuore”.

Animals Asia Foundation ritiene importante sottolineare che gli studi sono stati effettuati con l’uso di bile prodotta sinteticamente. Come dichiara la stessa Julia Gorelik: “Poichè l’acido ursodesossicolico può essere sintetizzato in laboratorio, non esiste alcuna necessità di infliggere crudeli sofferenze agli orsi, e noi scoraggiamo fortemente questa pratica”.

La notizia potrebbe infatti rappresentare una giustificazione scientifica allo sfruttamento degli orsi della luna nel sudest asiatico, torturati a vita per la loro bile, impiegata dalla medicina tradizionale cinese per la produzione di farmaci e beni di largo consumo come shampoo, tè, vino, dentifricio, etc.

Animals Asia ricorda che il traffico di bile d’orso è illegale e che l’esportazione di questa sostanza o dei suoi derivati è vietata al di fuori della Cina, unico paese al mondo dove il bear farming è autorizzato. La bile d’orso è inoltre pericolosa per la salute dei consumatori perchè prelevata da animali gravemente malati e contaminata da pus, sangue, feci e altro materiale biologico.

 

Per maggiori informazioni:

 

Animals Asia Foundation                                                    

P.za San Marcellino 6/5, 16124, Genova

Tel:+39 010 2541998 – Fax: +39 010 2545137

e-mail: info@animalsasia.it

www.animalsasia.orgwww.orsidellaluna.org  

                      

Responsabile Comunicazione:

Antonello Palla Tel. +39 010 2541998  

Mobile: +39 333 1063893

email: apalla@animalsasia.it

 

 

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.