earthdayGIORNATA MONDIALE DELLA TERRA “EARTH DAY”, INIZIATIVE AMBIENTALISTE IN TUTTO IL PIANETA. ANCHE LE STAR MONDIALI SCENDONO IN CAMPO. SENSIBILIZZATI ANCHE I BAMBINI.

La Giornata della Terra, che il  22 aprile compie 40 anni. Una miriade di iniziative previste nel mondo.

IL 22 Aprile del  1970, 20 milioni di cittadini americani avevano risposto ad un appello del senatore democratico Gaylord Nelson, e parteciparono ad  una storica manifestazione a difesa del Pianeta. Quest’anno la mobilitazione internazionale toccherà 175 Paesi del mondo. Sono previste iniziative in tutto il pianeta, da Calcutta a Città del Capo, da  Rabat fino a San Paolo e Pechino e Roma.

A portare la bandiera della manifestazione mondiale è l’Earth Day Network, che per questa occasione ha voluto coinvolgere tanti singoli cittadini ed organizzazioni sostenendo iniziative  a favore dell’ambiente, con la campagna “Miliardi di azioni verdi”.Si prevedono circa 5 milioni di eco-azioni: c’è chi ha deciso di piantare un albero, chi ricicla i propri rifiuti, chi invece si impegna a consumare meno acqua ed elettricità.

In Italia oltre cinquemila persone  sono in campo  con una ‘internet actione per sottolineare la propria traccia ecologica hanno inventato diverse iniziative. Hanno copiato alcune iniziative come  quella di Manly, vicino Sidney, dove gli abitanti di 5 caffè locali  si porteranno dietro la propria tazza da casa ed avranno un sconto.

I concerti sono al centro delle  celebrazioni della Giornata della Terra per esempio a  Washington, al National Mall, luogo eletto per le mobilitazioni di popolo,dove si tenne il famoso discorso di  Marthin Luther King:  “I have a dream” che nel 1963 vide un enorme folla condividere quei contenuti. Il grido di aiuto questa  volta è un sorta di  rilancio  per la salute del Pianeta, e  saranno personaggi come il regista James Cameron, vincitore al box office con il suo ‘Avatar’ dalla morale ecologista, e il reverendo Jesse Jackson, mentre faranno spettacolo musicisti come Sting, John Legend, The Roots, Jimmy Cliff, Passion Pit, Joss Stone ed altri.

A Roma i protagonisti saranno  Pino Daniele e Morcheeba, per la terza edizione del Nat Geo Music Live, il grande concerto gratuito in occasione dell’Earth Day. Per combattere le emissioni di CO2 prodotte dal concerto verranno ripiantati nuovi alberi nell’area verde del Parco dell’Aguzzano a Roma e tutelate foreste in Madagascar.

Nel corso del  concerto sara’ anche allestito un ‘villaggio dell’Ama’ dove imparare a riciclare i rifiuti e ricevere una maglietta in cambio di bicchieri e bottiglie utilizzate durante l’evento. A ‘impatto zero’ sara’ anche il numero ‘Topolino’ in edicola questa settimana Topolino: grazie all’adesione al progetto di ‘LifeGate’, il magazine Disney compensera’ le emissioni di gas serra generate dalla produzione di ogni copia con la creazione e tutela di nuove foreste in Italia e nel mondo. E Topolino sara’ ‘green’ anche nei contenuti.

earth_day 2L’ obiettivo sarà : Non usare i bicchieri usa e getta, 750mila stimati in un anno nella sola cittadina, mentre in tutta l’Australia toccano quota mezzo miliardo, cioè 951 al minuto.Ascolta la Terra’. Il megafono ideale dell’Earth Day prende vita sul sito ufficiale della campagna (www.earthday.org) e chiama all’appello i cittadini del pianeta quarant’anni dopo la prima Giornata della Terra. Il 22 aprile del 1970 venti milioni di americani risposero all’invito del senatore democratico del Wisconsin Gaylord Nelson e aderirono alla prima storica manifestazione in difesa del pianeta, della sua atmosfera e del suo ‘verde’. Denis Hayes, primo coordinatore dell’evento, organizzo’ con uno staff di giovani ambientalisti comizi coast-to-coast e coinvolse migliaia di studenti di college e universita’ in proteste contro l’inquinamento e iniziative a tutela dell’ambiente.

Per questa edizione, hanno assicurato gli organizzatori, le manifestazioni saranno ’ senza precedenti sia per numero di eventi, sia per numero di ‘adepti’ (sono attese oltre un miliardo di adesioni). Una mobilitazione internazionale che attraversera’ 190 Paesi con migliaia di iniziative previste nelle maggiori citta’: da Washington a Kabul, da Banjul a San Paolo del Brasile passando per Citta’ del Capo, Singapore, Pechino, Taipei e tutte le capitali europee.

“L’anno in cui si celebra il 40esimo anniversario dell’Earth Day dobbiamo muoverci su tutti i fronti”, rilancia da YouTube in un video-messaggio cliccatissimo l’ex vicepresidente statunitense Al Gore, vincitore di un Nobel proprio per le sue battaglie ambientaliste. “Dobbiamo costruire il nostro impegno come singoli e come famiglie”, sottolinea Gore, “e sfruttare il momento storico che sta affrontando la nostra nazione per fare la differenza e cambiare le leggi” con l’obiettivo di “creare un mondo migliore per noi, per i nostri figli e i nostri nipoti”.

Da qui l’invito a firmare una petizione on line (anche sul sito italiano della campagna, www.giornatamondialedellaterra.it) per sollecitare il Congresso degli Stati Uniti a redigere e approvare un disegno di legge sul clima per il contenimento delle emissioni di gas serra e farsi promotore, nel mondo, di una legislazione globale sul clima.

“E’ indispensabile”, si legge sul sito ufficiale della campagna, che ai legislatori statunitensi arrivi “il messaggio che gli Stati Uniti hanno bisogno di lavorare con la comunita’ mondiale su questo importante tema”. Il video di Gore, ‘Volunteers for Climate Change’, ha lanciato un concorso aperto a tutti ‘i cittadini del mondo’ per girare un video su un’organizzazione no profit impegnata contro il surriscaldamento del pianeta; i migliori tre ‘gireranno’ su YouTube giovedi’.

L’appello ai leader politici propri sulla questione climatica è urgente ed immediato e  per l’Earth Day 2010 chiama a una “rivoluzione dell’energia pulita”  e questa è, “la più grande sfida del nostro tempo – si evidenzia sul sito- ma anche un’occasione senza precedenti per costruire un futuro sano, florido e sostenibile”.

Per questo, la Giornata della Terra 2010 “può essere un punto di svolta per far progredire la politica sul clima” e per “creare un’economia globale verde”. Si contano già superate  31 milioni 460mila di azioni ‘verdi’: c’e’ chi decide di prendere l’autobus invece della macchina, chi pianta un albero, chi monta un pannello solare sul tetto di casa, chi ricicla i rifiuti, chi pulisce le strade del proprio quartiere, chi si impegna a consumare meno acqua ed elettricità nella vita di tutti i giorni.

Per attirare l’attenzione e catalizzare tutte le energie sull’ evento, e fari saranno puntati sul  mega-concerto di domenica al National Mall di Washington, il ‘mitico’ viale delle mobilitazioni del popolo americano,  dove nel 1963 Marthin Luther King pronunciò il famoso ‘I have a dream’.

earth_day 1Personaggi “ambientalisti”  e star di fama mondiale   da Sting al regista James Cameron, ‘padre’ di ‘Avatar’, da John Legend al reverendo Jesse Jackson. Musica anche al Circo Massimo di Roma con la terza edizione del ‘Nat Geo Music Live’, si alteranno in simultanea per  il grande concerto gratuito in occasione dell’Earth Day. Giovedi’ sera sono attesi, tra gli altri, Pino Daniele e Morcheeba.

Coinvolti anche i bambini che con gesti semplici ma concreti dimostrano sensibilità ambientale sin da piccoli, infatti l’associazione  “100bimbi” dice: “aderiamo alla giornata della Terra e abbiamo pensato di dare il nostro contributo con 2 gesti concreti. Il primo è  di regalare a tutti i nostri lettori gli esclusivi gadget – segnalibro o cartolina- che potete stampare, nel formato che preferite, SOLO su cartoncino riciclato e regalare a tutti i vostri amici, grandi e piccoli.

Per risparmiare carta, approfittiamo per inviarlo via e-mail. Poi sulla nostra pagina di Facebook venite a raccontarci la vostra azione di tutela”.

Un segnalibro per ricordarci tutti i giorni di rispettare la terra. Un modo per diffondere buone pratiche, a cominciare dalla nostra famiglia. Potete scaricarlo in fondo all’articolo, ‘cliccando’ sulle immagini.

Il secondo è di condividere la bellissima proposta di ‘Pane, Amore e Creatività’, che ci consiglia 100modi per riciclare. Un modo semplice e alla portata di tutti, per partecipare e collaborare a rispettare la nostra terra. Perchè, come dico io: il rispetto è un piccolo gesto pulito!

Ovviamente la celebrazione della festa sarà accompagnata da eventi e musica ovunque.

Le iniziative proseguiranno sino al 24 aprile – come sostiene “100ambiente“, e prosegue l’iniziativa di “Porta-la-spòrta” che promuove l’uso delle spòrte e sacche e borse, per andare a fare la spesa, in modo di eliminare l’utilizzo delle buste di plastica e il conseguente inquinamento.

Nel Bresciano, a Breno in località Bazena, per festeggiare la Giornata della Terra il WWF libererà un’aquila reale, ritrovata ferita mesi fa nella zona, impallinata da un bracconiere,  e ora guarita dopo le lunghe cure ricevute dal centro recupero Animali Selvatici WWF di Valpredina.

Questo è un modo per  segnalare come il bracconaggio sia ancora una pessima pratica diffusa soprattutto a danno delle specie protette e come la vigilanza a tutela della fauna sia prioritaria, ancora di più in questo periodo di discussione dei calendari venatori.

Da oltre 30 anni il WWF gestisce 13 Centri di recupero: veri e propri Pronto Soccorso che ogni anno accolgono e curano migliaia di animali selvatici feriti o in difficoltà in tutta Italia.
A Trieste un gruppo spontaneo di amanti della natura si ritroverà giovedì 22 aprile alle ore 18.30, al Rifugio Premuda in Val Rosandra (Trieste), per generare amore e gratitudine per Madre Terra, abbracciando e cantando per gli alberi.

All’incontro parteciperà anche la cantante triestina Denise Myriam Cannas con dei canti sacri celtici e di altre tradizioni.

G.D.S

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.