EventoPregevole l’iniziativa benefica presso l’Aranciera del Semenzaio di San Sisto di Roma tenutasi lo scorso 19 dicembre dal titolo Un sorriso per Natale.

La serata di gala, a scopo benefico, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, del Ministero della Difesa, della Regione Lazio, della Provincia di Roma, del Comune di Roma. quest’anno ha avuto la “missione” di raccogliere fondi per due importanti associazioni umanitarie.

DEBRA ITALIA ONLUS (www.debraitaliaonlus.org) fondata nel 1990 da un gruppo di genitori di bambini EB determinati ad assicurare ai loro figli una migliore qualità della vita. Il loro scopo iniziale era lavorare insieme per fornire mutuo aiuto. per la ricerca e il sostegno dei “bambini farfalla”, affetti da Epidermolisi bollosa, una malattia genetica rara che rende la pelle fragilissima come le ali di una farfalla e miete ogni anno nell’ombra migliaia di vittime in Italia e all’estero. L’Epidermolisi bollosa colpisce un bambino ogni 82.000 nuovi nati in Italia (la media mondiale è 1 su 17.000) producendo continue lacerazioni, bolle alla pelle e alle mucose, portando talvolta alla morte. Questo distacco produce infezioni continue, dolore, perdita di liquidi, squilibri nei parametri ematici, estese cicatrici e spesso culmina nello sviluppo di tumori cutanei.  In quanto “rara” questa malattia è orfana di investimenti, visto che la ricerca si concentra su patologie più diffuse. Ne parlerà nel corso della serata Luna Berlusconi, ambasciatrice di Debra Italia Onlus; AFMAL (www.afmal.org) Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati Lontani, un’Organizzazione Non Governativa (ONG) riconosciuta idonea ad operare nel settore del volontariato civile dal Ministero degli Affari Esteri, è tra le organizzazioni riconosciute dall’Unione Europea ed è iscritta nell’elenco Nazionale del Dipartimento della protezione civile.

L’Afmal è nata il 30 ottobre 1979 per desiderio di Fra Pierluigi Marchesi, suo ideatore e co-fondatore. Riconosciuta idonea ad operare nel settore del volontariato civile dal Ministero degli Esteri Italiano (con decreto del 19/7/1987, riconfermato il 14/9/1988, dal 1995) è tra le organizzazioni riconosciute dall’Unione Europea Attualmente svolgendo attività sanitaria in 294 sedi, distribuite in 49 paesi di tutti i continenti.

Nello specifico, la settima edizione di “Un Sorriso per Natale”, ha abbracciato il progetto dell’AFMAL: Operazione “Ridare la Luce”. In Africa, soprattutto nella zona sub-sahariana, ogni anno circa 200.000 bambini nascono già malati di cataratta, mentre altri 100.000 si ammalano nei primi anni di vita. In questi paesi, cataratta significa cecità a vita. I piccoli che hanno la fortuna di nascere e vivere sani, vengono utilizzati come “cani guida” di persone cieche, le quali vedono solo attraverso gli occhi di questi bambini ai quali è stata negata un’infanzia.

Operazione “Ridare la luce” effettua interventi chirurgici mirati per risolvere il problema della cataratta che, in paesi come questi, rappresenta una grossa emergenza non solo sanitaria, ma anche sociale, ridando così “luce” agli occhi e restituendo il diritto all’infanzia anche ai “bambini guida”.

All’esclusivo Galà presentato dalla conduttrice RAI e Miss Italia 2008 Miriam Leone, hanno partecipato 250 selezionatissimi ospiti tra i quali molti personaggi del mondo dello spettacolo: Ramona Badescu, Renato Balestra, Elena Bonelli, Raoul Bova, Elisabetta Cavallotti, Valeria Fabrizi, Carlo Giovanelli, Randi Ingerman, Laura Lattuada, Veronica Logan, Valeria Marini, Daniela Martani, Maria Monsè, Enrico Mutti, Giancarlo Nicotra, Pamela Petrarolo, Davide Ricci, Sara Ricci, Elena Russo e Flavia Vento.

Merita da ultimo sottolineare l’importanza di iniziative quali Un sorriso per Natale in cui lo staff di Giorgia Giacobetti ancora una volta ha dato compiutamente prova di grande professionalità e di particolare sensibilità nell’affrontare tematiche che necessitano giusto eco nell’opinione pubblica.

Simonetta Alfaro

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.