PROSSIMO APPUNTAMENTO PER IL 10 GIUGNO 2011, PER UN ALTRO  SORPRENDENTE  VIAGGIO NEI TESORI ENOGASTRONOMICI D’ITALIA.

 

 Nell’ambito degli eventi di Esperienza Italia per i 150 anni dell’Unità d’Italia, dedicati all’arte, alla moda, al genio, al paesaggio del nostro Paese, non poteva mancare una rassegna dedicata alla cucina italiana, le Cene Regali, ospitata alla Reggia di Venaria,  già sede nel XVII e XVIII secolo di splendidi banchetti.

 

L’iniziativa nasce per rendere omaggio alla cucina italiana, elemento fondamentale dell’identità sociale e culturale del nostro Paese e oggi uno dei simboli più noti del made in Italy nel mondo. 

 

Il calendario prevede, a partire da aprile fino a novembre 2011, nella maestosa cornice della Galleria Grande, diverse serate, ciascuna dedicata ad una regione italiana, in cui i grandi chef interpreti della cucina tradizionale inviteranno i visitatori a corte per compiere un imperdibile viaggio attraverso il gusto del Belpaese, con piatti e prodotti tipici dei nostri territori, tra tradizione e innovazione.

 

Le Cene Regali, a cadenza mensile, il venerdì, prenderanno avvio l’8 aprile con la Sardegna e si chiuderanno a novembre 2011, con una serata dedicata agli chef piemontesi, eredi di Giovanni Vialardi, capocuoco di Carlo Alberto e Vittorio Emanuele II, che  diede alle stampe nel 1854 il suo “Trattato di cucina, Pasticceria moderna, Credenza e relativa Confettureria”, libro di ricette che ebbe straordinario successo ed eccezionale diffusione, dando così inizio all’Unità d’Italia… in cucina.

 

A completare  questo eccezionale viaggio nell’enogastronomia italiana, ogni sabato e domenica successivi alla cena, sarà possibile acquistare i prodotti tipici della regione ospite al mercato delle eccellenze enogastronomiche allestito lungo l’asse di via A. Mensa, nel Centro Storico del borgo cittadino, a pochi passi dalla Reggia.

 

Le eccellenze artistiche e gastronomiche s’incontrano alla Reggia di Venaria. Tutte le cene, prevista per le 20.30, offrono, a partire dalle ore 19, la possibilità di visitare liberamente e gratuitamente la Reggia usufruendo, qualora lo si desiderasse, delle audioguide.

 

Le Cene Regali rappresentano dunque uno straordinario e imperdibile happening del gusto, nella splendida cornice della Reggia di Venaria: per dare vita a un evento che  svelerà all’ospite, cena  dopo cena, storia, tradizioni, colori e sapori del Belpaese, raccontando al contempo l’importanza della convivialità e del cibo come fattori fondamentali della nostra identità nazionale.

 

 

La prossima, il 10 giugno, sarà dedicata all’Emilia Romagna, e ci saranno chef del calibro di Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, star del firmamento dell’alta cucina italiana, Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi (BO), Matteo Berti, Ugo Romani chef patron del ristorante Romani a Vicomero di Torrile, Parma (anche Presidente Fipe Parma e Presidente Fipe Emilia Romagna).

 

Il venerdì 10 dalle 16, il sabato 11 e la domenica 12, appuntamento in via Mensa, dove si potranno gustare e acquistare le specialità tipiche emiliane: dal Parmigiano Reggiano, al Culatello di Zibello, alla Coppa e alla Pancetta Piacentina, al Prosciutto di Parma, al Salame felino…fino alla piadina romagnola e alla Micca , il pane tipico del parmense.

 

Le Cene Regali rientrano nel programma di Esperienza Italia promosso dal Comitato Italia 150 e sono organizzate dal Consorzio La Venaria Reale in collaborazione  con la Camera di commercio di Torino, Ascom Confcommercio Torino e FIPE – Federazione Italiana Pubblici Esercizi.

 

Le iniziative di Italia 150 godono dellAlto Patronato del Presidente della Repubblica

 

Massimo Bottura

 

Figura chiave nella nuova generazione di chef italiani, Massimo Bottura traccia una linea sottile tra tradizione e innovazione nel suo ristorante “Osteria Francescana” – 2 stelle Michelin nel cuore del centro storico di Modena. Bottura sorprende, rompendo le regole con inedite combinazioni di ingredienti familiari in composizioni minimaliste, tra arte contemporanea e design italiano. Tutti i suoi piatti iconici sintetizzano un grande rispetto per la tradizione italiana, abbinata ad una sana dose di ironica irriverenza. E’ proprio questa continua ricerca a far si che ogni suo piatto sia frutto di un’idea, di un sorriso, di un gioco di parole tradotto in gesti e tecniche di altissimo livello. Nel corso del 2011 il suo ristorante è stato consacrato col quarto posto assoluto nella classifica mondiale dei  S.Pellegrino World’s 50Best Restaurants.

   

Aurora Mazzucchelli

 

Giovanissima giovane promessa della ristorazione italiana, si è avvicinata alla cucina in modo naturale grazie al papà cuoco e alla mamma sfoglina. Ha studiato, ha osservato la ristorazione dal punto di vista della sala per poi dichiarare amore eterno alla cucina, prima imparandone le tecniche e poi prendendone saldamente le redini nel 2000 insieme al fratello Massimo, anno in cui diventa chef nel suo ristorante situato alle falde dell’Appennino emiliano: il Marconi a Sasso Marconi, che nel 2011 riceve 1 stella Michelin.  La sua cucina nasce da una voglia di cambiamento e anche da una creatività sempre rassicurata dalla garanzia della tradizione. Insieme al fratello Massimo realizza il desiderio di crescere, di progettare il  futuro nell’ambito del ristorante di famiglia, attraverso un rinnovamento di quella cucina classica e tradizionale che rimane un punto di riferimento, ma che vuole rendersi più contemporanea e attuale.

 

Ugo Romani

 

Chef parmigiano, gestisce dal 1991 lomonimo ristorante Romani a Vicomero di Torrile, Parma. Una passione, la sua, tutta dedicata al rispetto delle tradizioni della cucina parmigiana, con piatti che sappiano riavvicinare ai sapori delle cose buone di una volta ma con uno sguardo anche alle nuove proposte, frutto della continua ricerca sulle materie prime del territorio. Ugo Romani, già Presidente della Fipe della Provincia di Parma è stato recentemente eletto alla Presidenza regionale FIPE della Confcommercio Emilia Romagna.

 

 

 

Matteo Berti – chef che curerà la pasticceria del menù Cena

 

Dopo una lunga esperienza come Sous-Chef presso il Ristorante “Maxim’s”, dell’Hotel Palace “Maria Luigia” di Parma, viene notato dagli organizzatori dell’EXPO 2000 di Hannover che lo chiamano a dirigere il ristorante italiano all’interno della manifestazione fieristica.

Dal 1993 al 1998 perfeziona la propria esperienza di chef presso alcuni ristoranti emiliano – romagnoli e liguri dove scopre la propria passione per la pasticceria che completa, tra il 2000 e il 2001, presso il ristorante gourmet “Le Trianon” dell’Hotel “Le Mirador” di Montreux.

Dopo numerose esperienze presso importanti ristoranti  e alberghi italiani, scopre la sua passione per la pasticceria. Nel 2005 collabora con Massimiliano Alajmo del Ristorante “Le Calandre” candidandosi come capo partita di ottima esperienza. Nel 2006 inizia la collaborazione ad ALMA La Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno (PR) dove ricopre l’incarico di docente di pasticceria prima per il Corso Superiore di Cucina Italiana poi per il Corso Superiore di Pasticceria.

 

 

Il lavoro degli chef è coordinato da Luciano Tona, Direttore Didattico di Alma. E’ stato per molti anni alla guida del suo ristorante in Brianza, “La Fermata”, a cui è stata riconosciuta una stella Michelin. . Chef creativo e molto preparato, con una grande esperienza nella ristorazione e nell’insegnamento. Ha organizzato l’apertura di grandi ristoranti in Italia e all’estero. Oggi è considerato da molti un maestro preparato e convincente con le sue idee di rinnovamento della cucina italiana. Grande appassionato di avicoli, alleva pollame e uccelli in via di estinzione. La sua filosofia è offrire un servizio di qualità accompagnato dalla migliore tecnologia. La sua cucina, pur essendo perfettamente inserita nella tradizione territoriale, è libera da costrizioni e aperta alla massima espressione della sperimentazione e della creatività, favorendo così la semplicità nel presentare i piatti e il massimo rispetto delle materie prime.

 

 

 

 

 

Francesca Martinengo
ufficio stampa & comunicazione

 

Via Meucci, 12 – 10121 Torino TO
t +39 011 5618789 – mobile +39 335 6044680
francesca@francescamartinengo.com
www.francescamartinengo.com

 

 

 

 

 

 

 

 

                                       

                                                             

 

 

 

 

 

 

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.