L’OSSERVATORIO DEI MESTIERI D’ARTE DELLA TOSCANA PRESENTA LE SUE ATTIVITA’ ALLE FONDAZIONI BANCARIE ITALIANE.

Un modello di impegno per l’artigianato artistico del territorio da esportare a livello nazionale

Evento riservato ai referenti delle Fondazioni Bancarie Italiane

Venerdì, 21 gennaio 2011

Sala delle Assemblee,

Ente Cassa di Risparmio di Firenze

orario: 9.30 -14.00

Da Progetto dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze ad Associazione di Fondazioni bancarie della Toscana a punto di riferimento e modello per le Fondazioni bancarie italiane. L’evoluzione dell’Osservatorio dei Mestieri d’Arte voluto dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, che con le sue attività sostiene una sempre maggiore diffusione della cultura e della formazione dei mestieri d’arte, compie un nuovo importante passo avanti.

Dopo essersi trasformato, nel marzo 2010, da progetto motu proprio dell’ Ente Cassa di Risparmio di Firenze in associazione senza scopo di lucro fra le Fondazioni bancarie della Toscana  grazie all’adesione di sette Fondazioni bancarie (Fondazione Monte Paschi Siena, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, Fondazione Banca del Monte di Lucca) l’Osservatorio cerca adesso di coinvolgere nuove realtà a livello Nazionale.

“Le Fondazioni bancarie – spiega il Presidente OmA Toscana Giampiero Maracchi – rappresentano  uno dei baluardi costituiti per tutelare i valori delle tipicità dei singoli territori in cui si trovano ad operare. Per questo motivo insieme al Presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Avvocato Michele Gremigni abbiamo voluto aprire la nostra esperienza invitando a Firenze il 21 gennaio 2011, i presidenti delle Fondazioni bancarie italiane aderenti a ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio SPA). L’obiettivo – continua- è far conoscere le potenzialità del nostro progetto che dal 2001 si impegna a livello regionale, nazionale e internazionale grazie anche alla partecipazione ad importanti iniziative della rete Europea per la valorizzazione dell’Artigianato Artistico, a favorire il dibattito in ordine alla conservazione e la promozione del saper fare con azioni concrete di sostegno e di formazione”. Diffondere la cultura dell’artigianato, Informare l’opinione pubblica, favorire la formazione dei giovani, promuovere le botteghe artigiane, creare una rete europea dei mestieri d’Arte, promuovere la ricerca economica, sono soltanto alcuni degli obiettivi e delle linee di azione di OmA Toscana che hanno convinto ben 30 fondazioni bancarie italiane a rispondere all’appello e venire a Firenze per conoscere meglio questa realtà. Insieme a loro nella sala assemblee dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, nella giornata del 21 gennaio ci saranno il Presidente ACRI e Presidente della Fondazione Cariplo, Avvocato Giuseppe Guzzetti, ospite d’onore della mattinata e il direttore della Cassa di Risparmio Dr. Luciano Nebbia che tratterà il tema importante per L’accesso al Credito delle piccole imprese artigiane.

PROGRAMMA

9. 30 Caffè di benvenuto

Saluti

10.00 Michele Gremigni, Presidente Ente Cassa di Risparmio di Firenze

10.15 Giuseppe Guzzetti, Presidente ACRI

Interventi

Le esperienze in Toscana

10.30 Giampiero Maracchi, Presidente Associazione OmA Toscana

10.45 Luciano Barsotti, Presidente Cassa di Risparmi di Livorno e Vice Presidente

OmA Toscana

11.00 Gabriello Mancini, Presidente Fondazione Monte dei Paschi di Siena

11.15 Daniela Toccafondi, delegata Fondazione Cassa di Risparmio di Prato

Il credito e l’artigianato artistico

11.30 Luciano Nebbia, Direttore Generale Cassa di Risparmio di Firenze

Le esperienze in Italia. Interventi delle Fondazioni Bancarie

12.00 Marco Neiretti, Vice Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Biella

13.00 Colazione a buffet

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.