AL LIDO DI VENEZIA, DAL 1 ALL’11 SETTEMBRE, INIZIATIVE E APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA DURANTE I GIORNI DELLA PIU’ ANTICA KERMESSE CINEMATOGRAFICA ITALIANA.

In vista della 67. edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica che si svolgerà dal 1° all’11 settembre, la Fondazione Ente dello Spettacolo si prepara a sbarcare al Lido con un cartellone ricco di appuntamenti per addetti ai lavori e appassionati della settima arte.

Riconfermata la presenza per l’intero periodo della manifestazione presso lo spazio espositivo dell’Hotel Excelsior – Sala Tropicana 1 – dove la redazione della «Rivista del Cinematografo» seguirà in diretta l’evento, con servizi in tempo reale su cinematografo.it.

Diverse le iniziative previste che, con la partecipazione di numerosi partner, confermano l’interesse della Fondazione per l’intera filiera cinematografica e per tutti i soggetti operanti in settori che spaziano dall’industria alla produzione culturale, dall’esercizio alla distribuzione.

Si parte venerdì 3 settembre alle ore 11:30, con la conferenza stampa di presentazione del volume Open Cinema. Scenari di visione cinematografica negli anni ’10 a cura di Emiliana De Blasio e Paolo Peverini, una ricerca realizzata dal Centre for Media and Communication Studies “Massimo Baldini” – LUISS “Guido Carli” in collaborazione con la Fondazione Ente dello Spettacolo.

Martedì 7 settembre alle ore 11.00, avrà luogo la tavola rotonda Sogni e realtà nel cinema russo contemporaneo, organizzata in collaborazione con Interfilm. Oltre a esponenti del panorama cinematografico russo sarà presente il giornalista, critico e storico del cinema Andrei Plakhov.

 

Mercoledì 8 settembre alle ore 11.30, presentazione del volume Il lungo respiro di Brunello Rondi, a cura  di Stefania Parigi e Alberto Pezzotta e realizzato grazie al contributo del Centro Sperimentale di Cinematografia e la collaborazione della Fondazione Federico Fellini. Il libro propone, con intelligente dovizia di argomenti, le cinque strade percorse da Brunello Rondi –fratello del critico cinematografico Gian Luigi Rondi, Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano Premi David di Donatello e del Festival internazionale del Film di Roma – nell’ambito della sua feconda attività artistica e culturale: cinema, teatro, musica, filosofia e poesia. Gli autori, oltre a ricordare la saggistica che fece di Brunello Rondi uno dei più sottili esegeti del Neorealismo e a studiare la sua carriera di regista e sceneggiatore, si sono avvalsi di un vasto panorama di interventi e testimonianze corredati da note intelligenti ed esaurienti che, oltre a informare, permettono di seguire con partecipazione tutti gli itinerari via via tracciati.

All’evento saranno presenti i due curatori. Interverranno inoltre: Dario E. Viganò, Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, Marcello Foti, Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia e Vittorio Boarini, Direttore della Fondazione Federico Fellini.

Alle ore 17.30, ci sarà la proiezione del film Raccolto d’inverno di Riccardo De Cal. Il documentario è un cine-ritratto di Alessio Tasca, strana figura di “mago-ceramista, un po’ archeologo e anche un po’ matto”, come lo ha definito Luigi Meneghello, che ha operato dal dopoguerra nel campo della scultura in ceramica utilizzando tecniche innovative dai risultati unici e straordinari come pochi altri hanno saputo fare in questo campo nel corso del Novecento. La visione del film avverrà dopo una breve presentazione dell’opera. A seguire, presso lo spazio della Regione del Veneto (Terrazza Hotel Excelsior), il regista Riccardo De Cal e l’artista Alessio Tasca incontreranno il pubblico e la stampa. All’evento interverranno anche esponenti della Regione del Veneto, del CNA e della Provincia di Vicenza.

Modererà l’incontro Ario Gervasutti, direttore di «Il Giornale di Vicenza».
Venerdì 10 settembre alle 17.00, si terrà la tavola rotonda Sguardi altrove. Sempre di più, nella nostra società così distratta e individualista, il linguaggio delle immagini (film, documentari, cortometraggi, anche solo spot di 30 secondi) permette di far conoscere, e dunque di dar voce e sostenere, persone che vivono nell’emarginazione, nella povertà, nell’ingiustizia, nell’oppressione.

Ne sono esempio gli spot/documentari girati in questi anni, in Italia e nei Paesi in via di sviluppo, a cura della Conferenza Episcopale Italiana per raccontare le opere realizzate con i fondi dell’otto per mille. I filmati hanno messo in evidenza tante realtà drammatiche lontane, spesso ignorate dai media. Uganda, Brasile, Sri Lanka descrivono situazioni di  malattie, di soprusi, di catastrofi naturali di cui non si parla. Eppure gli italiani hanno potuto aiutare anche tutte queste persone così lontane e sconosciute.

Parteciperanno: Dario E. Viganò, Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, Matteo Calabresi, Responsabile del Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica, Dominique Corti, Presidente Fondazione Piero e Lucille Corti onlus, Stefano Maria Palombi, Direttore creativo e regista.

Modererà l’incontro: Mimmo Muolo, giornalista di «Avvenire»

Sabato 11 settembre, consegna dei Premi collaterali Navicella e SIGNIS. In materia di riconoscimenti, oltre al già citato premio Robert Bresson, la Fondazione Ente dello Spettacolo conferirà il premio Navicella Venezia Cinema 2010 al regista del film in concorso ritenuto particolarmente rilevante per l’affermazione dei valori umani, secondo le indicazioni di una giuria composta da critici e collaboratori della «Rivista del Cinematografo» accreditati alla Mostra. Nella stessa occasione verrà assegnato anche il Premio SIGNIS.

Si ringraziano Philips, Nastro Azzurro, Antica Fratta, Monini per i preziosi contributi in qualità di partner tecnici.

Il programma di tutti gli eventi, con maggiori informazioni e link di approfondimento, sarà naturalmente disponibile nei giorni della Mostra sul sito www.cinematografo.it e www.entespettacolo.org.

La Fondazione Ente dello Spettacolo opera dal 1946 all’interno della cultura cinematografica italiana. Negli anni è divenuta leader di contenuti Cinema che gestisce per ilsole24ore.com, virgilio.it, yahoo.it, libero.it, Comingsoon Television, PreviewNetworks, MTV, ITS-Informatica, MSN, Tiscali, Nastro Azzurro, Noverca, lagazzettadelmezzogiorno.it e altri.

 

Svolge attività di editoria tradizionale ed elettronica con il portale www.cinematografo.it, organizza eventi culturali, convegni internazionali, seminari e festival (www.tertiomillenniofilmfest.org), anteprime cinematografiche, spesso in collaborazione con importanti partner italiani e stranieri, tra cui il Centro Sperimentale di Cinematografia, Cinecittà Luce SpA, Fondazione Cineteca Italiana di Milano, Museo del Cinema di Torino.

 

È editore della Rivista del Cinematografo, il più antico periodico italiano di critica cinematografica.

 

È proprietario del portale www.cineconomy.com, nato nel 2009 per offrire agli utenti una visione organica del Mercato e dell’Industria del Cinema in Italia. Attraverso articoli di politica e finanza dei maggiori quotidiani europei, Cineconomy dà spazio a una pluralità di voci e di punti di vista, tentando di offrire un quadro unitario della situazione europea.

Pubblica ogni anno il Rapporto – Il Mercato e l’Industria del Cinema in Italia, scaricabile gratuitamente dal portale stesso.

 

Il Tertio Millennio Film Fest è il primo festival realizzato con il Patrocinio del Vaticano giunto alla sua 14esima edizione e organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo presieduta da Dario Edoardo Viganò e dalla “Rivista del Cinematografo”, sempre da lui diretta. È curato in collaborazione con i Pontifici Consigli della Cultura e delle Comunicazioni Sociali, con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, con il contributo della Direzione Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

Il Festival ha avuto il Patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Roma.

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.