ALITALIA SI UNISCE AL GRUPPO AIR FRANCE-KLM E A DELTA LINES NELLA PRINCIPALE JOINT VENTURE TRANSATLANTICA DEL TRASPORTO AEREO.

Alitalia, la principale compagnia aerea italiana, si è unita oggi al Gruppo Air France-KLM (OTC: AFLYY) e a Delta Air Lines (NYSE: DAL) quale membro della principale joint venture transatlantica del trasporto aereo. Lanciata nel 2009, la joint venture mette a disposizione dei clienti in viaggio attraverso l’Atlantico un network unico e coordinato e consente alle compagnie partner la condivisione di costi e ricavi delle proprie rotte transatlantiche.

Grazie alla joint venture tra le quattro compagnie, i passeggeri hanno oggi un accesso privilegiato al più grande network transatlantico al mondo, con quasi 250 voli e 55.000 posti offerti al giorno e che oggi comprendono 20 voli giornalieri tra 5 scali negli Stati Uniti e gli aeroporti di Roma Fiumicino e di Milano Malpensa. Con l’aggiunta di Alitalia, la joint venture esprime il 26% circa dell’intera capacità transatlantica, con ricavi annui stimati per oltre 10 mld. di dollari.

Roma si unisce così ad Amsterdam, Atlanta, Detroit, Minneapolis, New York-JFK e Paris-CDG quale hub principale della joint venture, con ulteriori collegamenti transatlantici da Cincinnati, Milano Malpensa, Memphis e Salt Lake City. Dovunque i diritti di traffico lo consentono, le compagnie offrono collegamenti in codeshare tra gli Stati Uniti e l’Unione Europea, e in molti casi oltre, dando vita a un unico network con collegamenti tra scali europei e statunitensi perfettamente integrati tra le quattro aerolinee.

Il perimetro geografico della joint venture include tutti i voli tra il Nord America e l’Europa, tra Amsterdam e l’India e tra il Nord America e Tahiti.

“La giornata di oggi segna una tappa importante del piano di sviluppo di Alitalia” ha dichiarato Rocco Sabelli, CEO di Alitalia. “Il traffico transatlantico rappresenta il più strategico e competitivo dei mercati. Siamo fieri di essere partner delle compagnie aeree leader al mondo nella joint venture a cui l’intera industria guarda come a un modello di riferimento. Questo risultato premia il valore dei risultati finora conseguiti da Alitalia e genera ulteriori opportunità per la nostra crescita industriale e commerciale”.

“La partnership di Delta con le principali compagnie aeree europee è stata un grande successo e ci ha consentito di aggiungere nuove destinazioni e nuovi vantaggi per i clienti attraverso gli Stati Uniti e l’Europa” ha dichiarato il CEO di Delta Richard Anderson. “L’aggiunta di Alitalia alla nostra joint venture darà nuovo impulso alla nostra capacità di ottimizzare le risorse, tutelare i ricavi e creare valore per i nostri dipendenti e i nostri azionisti”.

“La joint venture transatlantica si è rafforzata con l’arrivo di Alitalia, che le apporta il mercato italiano, il terzo in Europa, dandole inoltre accesso all’hub di Roma Fiumicino” ha dichiarato Pierre-Henri Gourgeon, CEO di Air France-KLM. “La compagnia italiana, membro di SkyTeam, è un partner strategico di Air france-KLM, con cui già ha accordi di joint venture sui suoi collegamenti Italia-Francia e Italia-Olanda. E’ pertanto naturale che questa partnership di successo continui con la partecipazione di Alitalia alla joint venture transatlantica”.

“L’aggiunta di Alitalia è un passo importante per la joint venture e rafforzerà la posizione degli altri partner sull’importante mercato italiano” ha dichiarato Peter Hartman, Presidente e CEO di KLM. “I nostri clienti possono ora scegliere tra diversi punti di accesso negli Stati Uniti, così come in Europa, via Amsterdam Schiphol, Parigi Charles de Gaulle e Roma Fiumicino.”

La governance della joint venture sarà condivisa pariteticamente tra Alitalia, il Gruppo Air France-KLM e Delta. Rappresentanti di Alitalia parteciperanno da subito agli 11 gruppi di lavoro della JV, costituiti per implementare e gestire l’accordo nelle seguenti aree: network, revenue management, vendite, prodotto, frequent flyer, pubblicità/brand, cargo, operazioni, information technology, comunicazione e finanza. Alitalia parteciperà inoltre a tutte le iniziative della joint venture, compresi i contratti comuni di vendita lanciati nel gennaio del 2009.

La partecipazione di Alitalia alla joint venture ha effetto a partire dal 1 aprile 2010 ed è parte di un accordo a lungo termine valido almeno fino al 31 marzo 2022.

La cooperazione tra Air France, KLM e Delta ha preso avvio nel 1997, quando KLM ha sottoscritto un accordo di joint venture con Northwest Airlines. Delta, fusasi con Northwest nel 2008, ha sottoscritto un proprio accordo di joint venture con Air France nel 2007, a seguito di 8 anni di cooperazione nelle attività transatlantiche. Nel 2009, entrambe le joint venture sono state unificate, a seguito delle fusioni Delta-Northwest e Air France-KLM.

L’alleanza, che gode della “Trans-Atlantic antitrust immunity” riconosciuta dai governi americano ed europei, ha già prodotto numerosi benefici per i consumatori: sono state lanciate dozzine di nuove rotte tra le quali il primo collegamento Delta tra Atlanta e Londra-Heathrow e il volo Minneapolis-St.Paul e New York-JFK. Nuovi collegamenti diretti sono stati lanciati anche tra città quali Portland e Amsterdam, Pittsburgh e Parigi e Salt Lake City e Parigi,

Numeri e fatti della joint venture estesa
  • Quasi 250 voli transatlantici giornalieri
  • Circa 500 destinazioni in Europa e Nord America
  • Ricavi annuali stimati per oltre  10 mld di dollari
  • Oltre 100.000 dipendenti Air France-KLM
  • Oltre 70.000 dipendenti Delta
  • Oltre 14.000 dipendenti Alitalia

Alitalia

Alitalia – Compagnia Aerea Italiana ha avviato le proprie operazioni nel gennaio del 2009, a seguito dell’acquisizione di asset da Alitalia – Linee Aeree Italiane, e di Air One. Oggi Alitalia è la principale compagnia aerea italiana, con 22 milioni di passeggeri, una flotta di 158 aeromobili e oltre 700 voli giornalieri verso un network di 83 destinazioni. Nel 2010 Alitalia ha posizionato Air One quale vettore a tariffe ridotte ma di alta qualità, operante dall’aeroporto di Milano Malpensa. Alitalia è membro dell’alleanza SkyTeam.

Air France-KLM

Il Gruppo Air France-KLM è stato creato nel 2004 e comprende una holding company e due Compagnie aeree che hanno mantenuto i rispettivi brand e identità. Insieme, Air France e KLM operano un network globale, basato sui rispettivi hub di Parigi-Charles de Gaulle e di Amsterdam-Schiphol. Il Gruppo impiega oltre 104.000 persone e trasporta 71,4 milioni di passeggeri verso 244 destinazioni in tutto il mondo con una flotta di 594 aeromobili, ciò ne fa il primo al mondo per fatturato, pari a 21 miliardi di euro nella stagione IATA 2009/10. Air France e KLM sono membri dell’alleanza SkyTeam che offre servizi in tutto il mondo. Air France è stata fondata nel 1933, KLM nel 1919. Maggiori informazioni su corporate.airfrance.com e www.klm.com

Delta

Delta Air Lines serve oltre 160 milioni di clienti l’anno. Attraverso il proprio network globale, Delta e Delta Connection offrono voli verso 369 destinazioni in 67 paesi. Basata ad Atlanta, Delta impiega oltre 70.000 persone e opera una flotta di oltre 700 aeromobili. Membro fondatore dell’Alleanza SkyTeam, Delta partecipa alla principale joint venture transatlantica dell’industria del trasporto aereo, insieme ad Air France-KLM e ad Alitalia. Insieme ai suoi partner a livello mondiale, Delta offre oltre 13.000 voli al giorno con hub ad Amsterdam, Atlanta, Cincinnati, Detroit, Memphis, Minneapolis-St. Paul, New York-JFK, Parigi-Charles de Gaulle, Salt Lake City e Tokyo-Narita. Il servizio di Delta comprende SkyMiles, il più grande programma frequent flyer al mondo, il premiato BusinessElite e oltre 45 Delta Sky Clubs negli aeroporti di tutto il mondo. I passeggeri di Delta possono effettuare il check-in, stampare le carte d’imbarco, controllare lo stato dei propri bagagli e dei voli su delta.com.

La Joint Venture

Con circa 250 voli transatlantici al giorno e una flotta di 144 aeromobili la joint venture tra Air France-KLM, Alitalia e Delta Air Lines offre ai clienti un grande network, con più frequenze, tariffe vantaggiose e servizi integrati sull’intera rete di voli transatlantici. Il network della joint venture è basato su 7 hub principali: Amsterdam, Atlanta, Detroit, Minneapolis, New-York JFK, Parigi CDG e Roma Fiumicino, oltre a Cincinnati, Lione, Memphis e Salt Lake City. La Joint Venture offre più di 300 destinazioni attraverso i 26 punti di accesso al Nord America e 200 destinazioni attraverso i 33 punti di accesso all’Europa e verso l’Europa, l’Asia e l’America Latina. La JV rappresenta il 26% della capacità transatlantica esistente e genera ricavi previsti per 10 mld. di dollari. In base all’accordo, i partner opereranno in comune le proprie rotte transatlantiche, dividendone costi e ricavi. Per maggiori informazioni consultare i siti web delle singole Compagnie.

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.