Finita l’era della musica digitale “Live” si torna al passato.

Dopo 40 anni si riunisce una delle Band romane più note dei primi anni ’70: gli SPIKS.

Ormai tutti cinquantenni è grazie ai vari compleanni e, soprattutto, all’infernale potere dei social network, che gli ex ragazzi di Via Col della Porretta si sono incontrati decidendo di riunire il gruppo per ricavalcare i successi del periodo di infanzia. Qualche ritocchino è stato fatto, più che altro per problemi di tempo e professione, ma alla fine il lavoro svolto da tre anni a questa parte inizia a dare i suoi frutti.

L’apprezzamento del pubblico per le scelte musicali e gli arrangiamenti dei “best sellers” Rock/Blues del periodo ’60-‘70 danno ulteriore vigore alla scommessa, ormai vinta, dal rigenerato Complesso (come si usava chiamarlo in quegli anni) che sta lavorando a nuovi brani da aggiungere alla ormai ricchissima scaletta.

Inoltre si lavora sulla composizione di pezzi originali da presentare quanto prima all’ascolto dei seguaci del genere proposto. La band era formata da quattro amici d’infanzia: Roberto Nicoletti alla chitarra, Riccardo Liguori alla batteria, Maurizio Marchet all’altra chitarra e Claudio Adducci al basso.

Oggi Roberto è il presidente ed insegnante della Scuola Popolare di Musica di Testaccio e quindi, dati gli impegni, non può conciliarli con il progetto; mentre Claudio ha appeso il basso al chiodo.

Maurizio e Riccardo hanno dato vita alla reunion sperimentando diverse formazioni fino all’anno scorso in cui, grazie all’arruolamento della voce Andrea Vincenti Mareri, e del basso Franco Basile, si è giunti oggi ad una stabilità che garantisce due ore di spettacolo attraverso la storia dei classici che chiunque conosce o, nel peggiore dei casi, ne ha sentito almeno un pezzetto…riportando i nostri coetanei agli anni d’oro e i più giovani a scoprire le origini della odierna e rivisitata musica che viene propinata come “nuova”.

Per fare qualche citazione a riguardo: Beatles, Rolling Stones, Blues Brothers…e con gli ultimi accorgimenti ci inoltriamo fino ai più “recenti” AC/DC, Bryan Adams e sorpresa finale per i più giovanissimi. Dal nostro profilo FaceBook si potrà seguire l’evoluzione e le date delle serate.

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.