I VIVISETTORI AMERICANI SI MOBILITANO?  ANCHE NOI!

La lobby della vivisezione Foundation for Biomedical Research sta
chiedendo a tutti i suoi sostenitori (tutti vivisettori) di fare pressione
sulla XIV Commissione e sui Ministeri italiani. I vivisettori americani si
mobilitano in supporto dei loro colleghi italiani, per timore che anche un
minimo e piccolo passo in avanti venga fatto verso l’abolizione della
tortura nei laboratori.

Leggi qui la notizia per esteso:
http://www.fermaregreenhill.net/wp/i-vivisettori-di-tutto-il-mondo-guardano-con-timore-verso-l%E2%80%99italia

I vivisettori di tutto il mondo temono un cambiamento e temono la forza
antivivisezionista che è nata in Italia negli ultimi anni, che ha portato
davanti agli occhi di tutti l’orrore nascosto dei laboratori, e così
stanno cercando di correre ai ripari. Ma non ci faremo né fermare né
intimidire.
Facciamoci sentire anche noi!

Le mail a cui i vivisettori stanno scrivendo sono queste:
Boldi_r@posta.senato.it, Segreteriaministro@sanita.it,
info@politicheeuropee.it

A questo punto ci pare ovvio che noi non dobbiamo essere da meno e
dobbiamo farci sentire, forte e chiaro!

Lettera tipo da inviare:
————————

Spett.li Senatori, Spett.le Ministero

in accordo con la sensibilità di milioni di persone in Italia chiedo
espressamente di non apporre modifiche peggiorative per gli animali
nell’emendamento alla Direttiva Europea 2010/63/UE sulla sperimentazione
animale, in questo momento da discusso nella XIV Commissione del Senato.
In particolare mi riferisco al divieto di allevamento e vendita di cani,
gatti e primati per sperimentazione sul territorio italiano, che ha
riscosso finora enorme consenso.

Tale divieto è nato anche in seguito alla campagna di protesta e
informazione contro l’allevamento Green Hill di Montichiari (BS), che
tiene ben 2.500 cani in capannoni, senza luce naturale o aria, prigionieri
in ambiente asettico e destinati ad essere spediti ai laboratori di
vivisezione di tutta Europa. Tutta Italia segue da tempo questa vicenda.

Milioni di persone hanno e avranno gli occhi sul Vostro lavoro, speranzosi
che la Vostra coscienza porti alla chiusura di questo allevamento-lager.

Abbiamo fatto tutto il possibile: protestato, raccolto firme, fatto
informazione, chiesto applicazione di leggi. Abbiamo in questo modo
raccolto l’approvazione di milioni di persone.
Adesso tocca a voi fare in modo che la richiesta e la rabbia delle persone
non vengano tradite.

Saluti,
(nome)
 
“Salviamo i cani di Green Hill”
www.fermaregreenhill.net
info@fermaregreenhill.net

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.