http:// www.corriere.it

DA TOM A PATATA, MILLE MICI DA SFOGLIARE.

ESCE “SCATTO AL GATTO”, IL VOLUME FOTOGRAFICO REALIZZATO CON LE IMMAGINI DEI LETTORI DEL CORRIERE.IT

Si inizia con una foto di gruppo di cuccioletti sotto una pianta di gelsomino. Poi tocca a Tomtom aprire le danze. E a seguire arrivano Dominò, Winchester, Ciccio e Ribbi. E poi tutti gli altri. Impossibile elencarli tutti prima di arrivare a Patata, «cucciola selvaggia», che si è ritrovata il compito di chiudere la rassegna. Sono mille i mici di casa finiti dentro a «Scatto al gatto», il libro fotografico da ieri in libreria (Rizzoli, 16,90 €), che raccoglie una selezione delle circa 8 mila immagini inviate dai lettori del Corriere.it nel corso dell’omonima campagna e poi selezionate da un’apposita redazione.
Come viene spiegato nell’introduzione al libro, che pubblichiamo qui di seguito, non è stato semplice compiere la scelta avendo per le mani tanto materiale di ottimo livello. Ma un libro ha un inizio e una fine e qualche amico a quattro zampe, che pure forse lo avrebbe meritato, non vi ha potuto trovare posto. Qualcuno in più è entrato nella nostra fotogallery online, che di foto ne conta quasi 4 mila (GUARDA).

Scegliendo questo libro sostieni insieme a Rcs importanti iniziative a favore dei trovatelli accuditi presso i rifugi dell’Ente Nazionale Protezione Animali. I gatti di casa sono coccolati e vezzeggiati (a volte anche troppo), accuditi e amati (mai troppo). Vivono le nostre stesse vite, partecipano alle nostre gioie e ai nostri dolori. Non così i tanti trovatelli che finiscono in gattili e rifugi gestiti da volontari e associazioni, come appunto l’Enpa. Questo libro è nato pensando anche a loro. (Al.S.)

***

«SCATTO AL GATTO, IL MICIO 2.0»

Si dice che il cane sia il più fedele amico dell’uomo. Per il gatto il concetto vale esattamente all’opposto: quando un micio entra in casa, ne diventa il vero padrone. E tutto inizia a ruotare attorno a lui. Sarà per la sua eleganza, per il fascino che esercita, per quello sguardo magnetico che incanta e seduce. O forse per l’innata consapevolezza di appartenere a quella stessa famiglia felina da cui ha origine anche il leone, re degli animali per antonomasia.

Il gatto, insomma, affascina, conquista e domina. Lo sanno bene milioni di italiani che hanno deciso di accoglierne uno – o più di uno – nelle proprie famiglie e che come uno di famiglia hanno scelto di trattarlo. Esattamente come si fa con i figli, i gatti di casa vengono educati, coccolati, vezzeggiati. E anche fotografati.

Pose goffe e dolci di cuccioli appena svezzati, sguardi intensi e penetranti che bucano l’obiettivo, inquadrature artistiche, ambientazioni ora domestiche ora bucoliche, scene di vita quotidiana catturate nella frazione di secondo di un click. I gatti di casa sono i protagonisti di veri e propri book, custoditi in cassetti e librerie. E ora lo sono anche di questo libro. Che non è una semplice raccolta di immagini di felini scelte da portfolio e cataloghi di fotografi e agenzie. È una sorta di album di famiglia collettivo, un racconto corale, per immagini, del gatto nelle case e nella vita degli italiani.

Non solo: con una definizione mutuata da Internet, possiamo parlare di «gatto 2.0». L’iniziativa nasce infatti da un’idea lanciata via web dal Corriere Animali – la sezione del Corriere.it dedicata agli amici a quattro zampe – in occasione della «Festa del gatto» dello scorso febbraio. Ai lettori era stato chiesto di inviare le foto del proprio micio e il risultato è stato sorprendente: circa 5 mila foto recapitate e più di 3 mila pubblicate in quella che era diventata la più ampia gallery mai messa online fino a quel momento. Ripetuta a ridosso dell’estate, l’operazione «Scatto al gatto» ha di fatto raddoppiato i numeri: le immagini pervenute sono state quasi diecimila e tra queste sono state selezionate quelle che trovate in queste pagine.

La selezione è stata facile e difficile al tempo stesso. Facile, perché il materiale arrivato è risultato in gran parte di alta qualità, con immagini belle e creative che non sfigurerebbero in una mostra al fianco di quelle di fotografi professionisti. Difficile, perché quando il materiale buono è tanto è sempre problematico decidere cosa lasciar fuori. Il risultato finale, in ogni caso, è questo libro che per la prima volta, in un panorama editoriale che già offre molte pubblicazioni fotografiche con gli animali protagonisti, nasce dal basso, da una partecipazione diffusa. Un libro di immagini in perfetto stile web 2.0, appunto.

L’iniziativa non è solo editoriale e non è fine a se stessa. Abbiamo deciso di proporla in collaborazione con l’Enpa, l’Ente nazionale per la protezione degli animali, che da anni si occupa della tutela e della salvaguardia della fauna e a cui vengono devoluti i proventi della pubblicazione. Un piccolo gesto che contribuirà, grazie ai lettori, ad aiutare tanti altri animali in difficoltà, meno fortunati di quelli ritratti in questo libro, che non hanno padroni amorevoli che li riempiono di coccole e che scattano loro fotografie. Che trascorrono la loro esistenza in un rifugio, ma che sono altrettanto pronti a riempire le nostre vite, aspettando solo che qualcuno incroci il loro sguardo e decida di accoglierli nella propria famiglia. Con l’auspicio che in un’eventuale prossima edizione di «Scatto al gatto», a fare capolino da queste pagine ci siano anche i loro sguardi.

Alessandro Sala
18 novembre 2010(ultima modifica: 19 novembre 2010)

Fonte : http://www.corriere.it/animali/10_novembre_18/scatto-al-gatto-libro-corriere_fa0accde-f2f3-11df-8691-00144f02aabc.shtml

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.