DAL 19 NOVEMBRE ALL’11 DICEMBRE. TEMI DELLA SETTIMA EDIZIONE: SGUARDI D’ORIENTE.

 

 

Settima edizione, dal 19 novembre all’11 dicembre, del LPF LUCCA PHOTO FEST, festival internazionale dedicato alla fotografia e video arte, uno degli eventi di maggior prestigio in Europa.
Tema di questa settima edizione è SGUARDI D’ORIENTE, con un denso programma che si sviluppa in base ad un assunto e lungo due direttrici. Non esiste l’Oriente, ma infinite declinazioni di esso. E le due direttrici, sono in realtà, due punti di vista: quello dei fotografi occidentali e quello dei fotografi nativi.

 

Il LPF, si propone, infatti, di aprire uno spiraglio su un universo complesso, seducente, a tratti magico, e ricco di stridenti contrasti, attraverso un vasto programma: oltre 20 mostre, alcune in anteprima assoluta, e più di 70 eventi collaterali tra workshop, lecture e conferenze di grandi autori, proiezioni esclusive, presentazione di libri, incontri al Photocafè e lettura dei portfolio, tutti ambientati in sedi inconsuete ed affascinanti nel centro storico di Lucca che, in questo periodo dell’anno, si trasforma nel salotto della fotografia italiana.

Il Festival è realizzato dall’Associazione Toscana Arti Fotografiche e dal Comune di Lucca, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, ed è sostenuto dalla Provincia di Lucca, dalla Camera di Commercio di Lucca, dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca.
Partner del festival: Nikon, Canson e Roberto Del Carlo.

Ospite d’Onore del LPF 2011 è il fotografo giapponese Kenro Izu che, il 26 novembre al Teatro del Giglio, riceverà il LUCCA PHOTO Award.

Premio Nikon Taf per la fotografia italiana 2011: Francesco Iodice.

Premio per il fotogiornalismo 2011 :VII Photo Agency

In anticipazione, alcune mostre di fotografia e video-arte del LPF 2011:

 

FOTOGRAFIA 2011

“Passage through Asia” un’ampia retrospettiva di fotografie che ripercorre l’infinto, appassionato viaggio di Kenro Izu nei luoghi sacri del continente, iniziato nel 1979, in cui la fotografia “non è mera forma d’arte, bensì una ricerca costante nella propria vita, per trovare il significato più recondito dell’esistenza stessa”. La mostra è curata da Enrico Stefanelli.

“VII Looks at East”.
La VII Photo Agency, una delle più importanti agenzie di fotogiornalismo del mondo, compie 10 anni, per celebrare l’anniversario ha ideato e coprodotto con il LUCCA PHOTO FEST la mostra “VII Looks at East”, in anteprima assoluta, che esplora il continente Asia attraverso la selezione delle migliori fotografie di questi dieci anni realizzate da tutti i fotografi dell’agenzia. La mostra è curata da Stephen Mayes (Managing Director VII Photo Agency) e Enrico Stefanelli (direttore artistico LPF)

 

“Tokyo”. Francesco Jodice, in fotografie di grande formato e intenso impatto emozionale, coglie l’intima essenza di questa città, “.immenso organismo socio-urbano nel quale il paesaggio urbano e quello umano concorrono ad un obiettivo comune: la crescita ad ogni costo”.

“Polaroid”. Una selezione di riprese in polaroid di Nobuyoshi Araki, con alcune inedite. La mostra è realizzata in collaborazione con la galleria Cà di Frà, Milano.

 

“Li Wei: Photography”. La mostra, il cui editing è stato curato direttamente dall’autore, presenta una selezione di alcune delle sue fotografie più famose, dagli inizi del 2000 fino alle ultime realizzate quest’anno.

 

“The glorious life. Wang Qingsong photography 1999 – 2010″. Una retrospettiva delle fotografie più celebri di Wang Qingsong, da “Follow Me” a “Romantique”, da “Requesting Buddha” al trittico “Incarnation”.Il geniale autore cinese ha selezionato per il Festival le immagini che meglio rappresentano la sua visione fantasiosa e dissacratoria della Cina contemporanea.

“Here? Or there?” la mostra che fu definita la più affascinante della Biennale di Shanghai del 2002, realizzata dalla coppia cinese Lin Tian Miao e Wang Gongxin. In un gioco simbolico che vuole sovvertire i canoni della normalità, le immagini rappresentano scene in bianco e nero emblematiche di Pechino: l’architettura antica, gli hutong (tipici vicoli), gli edifici rasi al suolo e le nuove costruzioni, i palazzi di regime e il paesaggio naturale. Sfondi sconcertanti su cui si stagliano eterei personaggi vestiti con costumi creati esplorando texture e materiali inusuali come il vinile e i capelli.

 

“The travelling cinemas of India”, reportage realizzato dal fotografo indiano Amit Madheshiya, con il quale ha vinto il World Press Photo 2011 nella categoria “Arts and Entertainment”. Per circa sessant’anni, le compagnie di cinema itinerante hanno allietato le fiere religiose del Jatras nelle zone rurali del Maharashtra, nell’India occidentale. Oggi, nonostante l’accanita competizione della dilagante TV via cavo e dei video lettori, il cinema itinerante rifiuta di arrendersi senza aver combattuto per la propria sopravvivenza. La mostra è curata da Renata Ferri.

 

“Girls from Mekong Delta”. Fotografie della coreana Oh Soon Hwa, poetiche e delicate, ambientate a Tan Loc, una piccola isola del Delta del Mekong dove la più grande ambizione delle giovani è sposare uno straniero.

World Press Photo”, Consueto l’appuntamento con la mostra del prestigioso concorso di fotogiornalismo di cui Lucca è tappa fissa in Italia.

 

VIDEO ARTE 2011

 

Onward, onward, onward!” (Avanti, Avanti, Avanti!) e “Rainbow” (Arcobaleno) sono le due video installazioni dell’artista cinese Jang Zhi, che affronta vari aspetti della società contemporanea del suo Paese: il consumismo, la solitudine, la frenesia. Nel video “Onward, onward, onward!”, realizzato con tre attori professionisti, impersonano rispettivamente i tre Presidenti della Repubblica Popolare Cinese: Mao Zedong, Deng Ziaoping e Jiang Zemin che si inseguono in un movimento infinito per esprime fede nel progresso. In “Rainbow” il tema della luce e dell’arcobaleno sono metafore del desiderio consumistico da raggiungere e del tutto illusorio.
La mostra è realizzata in collaborazione con la galleria Primo Marella, Milano-Beijing.

Dusting”, “Gaze”, “Forming among writing”, “Word Fishing”. Quattro video installazioni interattive dell’artista di Taiwan Hsin-Chien Huang che rivisita le forme tradizionali d’arte come la fotografia, la narrativa, la musica e la video arte, producendo presentazioni composite realizzate grazie ai nuovi media, in cui lo spettatore interagisce direttamente con l’opera d’arte.

I CONCORSI INTERNAZIONALI DEL LUCCA PHOTO FEST

 

Scade il 31 agosto il termine per la presentazione delle opere per i tre concorsi internazionali del LUCCA PHOTO FEST:

ROBERTO DEL CARLO LUCCA PHOTO Contest 2011. Il vincitore del concorso, ormai considerato tra i più importanti ed attesi concorsi fotografici internazionali, sarà premiato il 26 novembre durante la serata dedicata agli award. La mostra del vincitore sarà prodotta ed esposta insieme con i grandi autori del LPF 2011.

LUCCA VIDEO Contest 2011. L’opera vincitrice sarà esposta insieme a quelle degli importanti videoartisti presentati in questa edizione del festival. La premiazione avverrà durante la serata degli award del 26 novembre.

LUCCA BOOK CONTEST 2011. Concorso dedicato all’editoria fotografica , riservato alle pubblicazioni uscite nel periodo compreso tra il luglio 2010 e il luglio 2011.

L’elenco completo delle mostre e il dettaglio del programma degli eventi collaterali saranno resi noti all’inizio di settembre.

 

Tutte le informazioni sul Festival su www.lupf.it

 

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.