PENA DI MORTE PER I CANI E PERRERAS. TRE INIZIATIVE PER CAMBIARE LE COSE

Sono tre le iniziative messe in campo da AIDAA in collaborazione con altri volontari animalisti europei in merito all’iniziativa No alla pena di morte per i cani in Europa. Abbiamo iniziato con una mozione al parlamento europeo per chiedere la condanna della Spagna per l’eccidio di decine di migliaia di cani ammazzati nelle perreras con i diversi metodi di eutanasia. Abbiamo poi presentato una denuncia alla corte Europea per chiedere che tutte le nazioni ratifichino la convenzione europea per i diritti degli animali, che prevede la condanna fino a 2 anni di carcere per chi maltratta o uccide un cane, mentre in Europa vi sono diverse nazioni con in testa Spagna e Romania che applicano nel loro territorio l’eutanasia che prevede la pena di morte per i cani e che va quindi contro la stessa direttiva europea. Infine stiamo preparando un documento da presentare alla Commissione Europea per chiedere Nuovi diritti per gli animali in Europa. Questo documento prevede tra le altre cose la richiesta dell’introduzione della sterilizzazione come unico mezzo riconosciuto per il controllo del randagismo canino, sterilizzazione da applicare in base a piani nazionali quinquennali finanziati attraverso un fondo unico strutturale europeo. Infine chiediamo nuove regole condivise per le adozioni nazionali e internazionali dei cani e degli altri animali di affezione.

Per meglio interagire con chiunque voglia darci una mano abbiamo aperto due gruppi su facebook ai quali è possibile aderire e interagire con altre migliaia di persone.

Il primo gruppo riguarda proprio la questione delle perreras denominato:
PERRERAS: BOICOTTIAMO LE VACANZE IN SPAGNA in questo gruppo prevediamo la possibilità di mandare mail all’ambasciatore spagnolo per dire no alla mattanza dei cani delle perreras,ovviamente il gruppo è aperto e quindi si trovano un poco tutte le informazioni relative alle vicende dei cani spagnoli, compresi i piani di salvezza.

Il secondo gruppo riguarda il documento da presentare alla UE ed è denominato:

NO PENA DI MORTE – NUOVI DIRITTI PER GLI ANIMALI IN EUROPA in questo gruppo è possibile interagire direttamente con chi sta predisponendo il documento e inviare i propri suggerimenti in merito alla nuova carta dei diritti degli animali in europa anche attraverso mail scrivendo a animalieuropa@libero.it

Lorenzo Croce

Presidente di AIDAA

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.