LA COMMISSIONE XIV DEL SENATO COMINCERA’ A VOTARE IL TESTO DELLA COMUNITARIA A PARTIRE DAL 6 GIUGNO. FACCIAMO SENTIRE FORTE E CHIARA LA VOCE DELL’86% DEGLI ITALIANI CHE OGGI DICE NO A GREENHILL, NO ALLA VIVISEZIONE. E UN NO AI VOI SENATORI CHE NON CI RAPPRESENTATE.

 

ANOILAPAROLA VI INVITA CON OGNI MEZZO DI FAR PRESSIONE SULLE ISTITUZIONI, DOBBIAMO ESSERE UN MURO INARRESTABILE.

 

8 emendamenti negativi, 25 positivi

http://www.lav.it/index.php?id=690

A una settimana dalla chiusura del termine per la presentazione degli emendamenti al famoso articolo 14 della Legge Comunitaria 2011, conosciamo chi e cosa è stato proposto.

Sono 37 in tutto e anche se la maggior parte introdurrebbe miglioramenti, sono infatti 25 quelli positivi (primi firmatari Chiaromonte Pd, Filippi Cn, Pedica Idv), 8 sono fortemente negativi  e andrebbero a cancellare tutte le nostre speranze.

Chi vuole fare crollare l’articolo 14 si è concentrato particolarmente sul comma sugli allevamenti di cani, gatti e primati, che attacca Green Hill, e sul ricorso all’anestesia.

Da sottolineare l’emendamento totalmente soppressivo del Senatore Marino il tristemente noto medico che ha scritto su L’Espresso un articolo a sostegno della vivisezione.

Ecco la lista dei senatori-alfieri (con il link alla loro scheda personale sul sito Senato) del no ai cambiamenti sulla vivisezione e alla chiusura di Green Hill previsti dall’articolo 14 del Disegno di Legge Comunitaria 2011:

Ignazio MARINO - Pd  – Roma

Carlo GIOVANARDI - Pdl - Modena

Luigi D’AMBROSIO LETTIERI - Pdl - Bari

Carmelo MORRA - Pdl  - prov. Foggia

Laura BIANCONI - Pdl - Cesena

Raffaele CALABRO’ - Pdl -  Napoli

Michele SACCOMANNO - Pdl -  prov. Brindisi

Maurizio CASTRO - Pdl - prov. Treviso

Antonio TOMASSINI - Pdl - Varese

Non dimenticando i due già noti. Il Presidente della Commissione Rossana Boldi - Lega Nord -  prov. Alessandria

e il relatore Roberto DI GIOVAN PAOLO - Pd - Roma

Facciamo sentire la nostra voce a chi, AL SENATO, HA FIRMATO PER CANCELLARE L’ARTICOLO 14

La commissione XIV del Senato comincerà a votare il testo della comunitaria a partire dal 6 giugno intanto teniamo le dita incrociate, ma saremo in prima fila per cercare di far capire ai Senatori che il destino di milioni di animali e la salute dell’uomo è nelle loro mani.

 

Di seguito l’elenco integrale degli emendamenti:

Art. 14

14.1

IGNAZIO MARINO

Sopprimere l’articolo.

14.2

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, lettera b), sostituire le parole: «scimmie antropomorfe» con le seguenti: «primati non umani».

14.3

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, lettera b), sopprimere le parole: «antropomorfe».

14.4

PEDICA, BUGNANO, BELISARIO

Al comma 1, lettera b), sopprimere le parole da: «a meno che non risulti», fino alla fine del periodo.

14.5

GIOVANARDI

Al comma 1, la lettera c), è soppressa.

14.6

D’AMBROSIO LETTIERI, MORRA, BIANCONI, CALABRÒ

Al comma 1, sopprimere la lettera c).

14.7

CASTRO

Al comma 1, sopprimere la lettera c).

14.8

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER, FANTETTI

Al comma 1, lettera c), dopo la parola: «l’allevamento» aggiungere le seguenti: «e la vendita».

14.9

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER, FANTETTI

Al comma 1, lettera c), dopo la parola: «l’allevamento» aggiungere la seguente: «e la fornitura».

14.10

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER, FANTETTI

Al comma 1, lettera c), dopo la parola: «l’allevamento» aggiungere le seguenti: «l’esportazione, la movimentazione, la detenzione, il commercio e la vendita».

14.11

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, lettera c), sopprimere le parole: «di cui alla lettera b)».

14.12

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER, FANTETTI

Al comma 1, lettera c), sopprimere le parole: «di cui alla lettera b)».

14.13

PEDICA, BUGNANO, BELISARIO

Sostituire la lettera e) con la seguente:

«e) vietare l’utilizzo di animali negli ambiti sperimentali di esercitazioni didattiche, ricerche su sostanze d’abuso, uso di sostanze per fini bellici».

14.14

GIOVANARDI

Al comma 1, la lettera e) è sostituta dalla seguente:

«e) vietare l’utilizzo degli animali per esperimenti bellici».

14.15

PEDICA, BUGNANO, BELISARIO

Al comma 1, lettera e), sopprimere le parole da: «ad eccezione dell’alta formazione dei medici e dei veterinari».

14.16

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, lettera e), sopprimere le parole: «, ad eccezione dell’alta formazione dei medici e dei veterinari».

14.17

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, lettera e), sostituire le parole: «ad eccezione dell’alta formazione dei medici e dei veterinari» con le seguenti: «xenotrapianti, ricerche su sostanze d’abuso».

14.18

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, lettera e), sostituire le parole: «ad eccezione dell’alta formazione dei medici e dei veterinari» con le seguenti: «ricerche su sostanze d’abuso».

14.19

ALBERTO FILIPPI, FANTETTI

Al comma 1, lettera e), dopo la parola: «formazione» inserire le seguenti: «specialistica postuniversitaria».

14.20

GIOVANARDI

Al comma 1, alla lettera f), dopo le parole: «all’animale», aggiungere le parole: «con l’esclusione dei casi nei quali tali prove sperimentali risultino obbligatorie sulla base delle legislazioni o di farmacopee nazionali ed internazionali».

14.21

D’AMBROSIO LETTIERI, SACCOMANNO, MORRA, BIANCONI, CALABRÒ

Al comma 1, lettera f), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «a meno che non risulti obbligatorio in base a legislazioni o farmacopee nazionali o internazionali o non si tratti di ricerche finalizzate alla salute dell’uomo o delle specie coinvolte».

14.22

CASTRO

Al comma 1, lettera f), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «a meno che non risulti obbligatorio in base a legislazioni o farmacopee nazionali o internazionali o non si tratti di ricerche finalizzate alla salute dell’uomo o delle specie coinvolte;».

14.23

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, lettera g), aggiungere, in fine, le parole: «Le sanzioni comminate devono essere impiegate per le finalità di protezione, recupero e riabilitazione degli animali utilizzti a fini scientifici, attraverso l’istituzione di un’apposita voce di capitolo del Ministero della salute».

14.24

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER

Al comma 1, leggera g), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «Le sanzioni comminate devono essere impiegate per le finalità di protezione, recupero e riabilitazione degli animali utilizzati a fini scientifici».

14.25

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER

Al comma 1, dopo la lettera g), inserire le seguenti:

«g-bis) prevedere la predisposizione, da parte del Ministero della salute, di una banca dati telematica per la raccolta di tutti i dati relativi all’utilizzo degli animali in progetti per fini scientifici o tecnologici e ai metodi alternativi. All’onere derivante dall’attuazione della presente lettera si provvede mediante il contributo di 1,00 euro da ciascun stabulario per ogni animale utilizzato;

g-ter) assicurare un sistema ispettivo, adeguatamente documentato e verificabile, al fine di promuovere la trasparenza, che garantisca il benessere degli animali da laboratorio, stabilendo un minimo annuale per stabulario di due ispezioni, senza preavviso, e l’obbligo di erogare in modo forfettario al Ministero della salute un importo annuo parametrato sul costo medio di quattro ispezioni. Tale costo forfettario sarà indicato dal Ministero della salute».

14.26

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER

Al comma 1, dopo la lettera g), inserire la seguente:

«g-bis) prevedere la predisposizione, da parte del Ministero della salute, di una banca dati telematica per la raccolta di tutti i dati relativi all’utilizzo degli animali in progetti per fini scientifici o tecnologici e ai metodi alternativi. All’onere derivante dall’attuazione della presente lettera si provvede mediante il contributo di 1,00 euro da ciascun stabulario per ogni animale utilizzato».

14.27

ALBERTO FILIPPI, CASTIGLIONE, FLERES, POLI BORTONE, PALMIZIO, PINZGER

Al comma 1, dopo la lettera g), inserire la seguente:

«g-bis) assicurare un sistema ispettivo, adeguatamente documentato e verificabile, al fine di promuovere la trasparenza, che garantisca il benessere degli animali da laboratorio, stabilendo un minimo annuale per stabulario di due ispezioni, senza preavviso, e l’obbligo di erogare in modo forfettario al Ministero della salute un importo annuo parametrato sul costo medio di quattro ispezioni. Tale costo forfettario sarà indicato dal Ministero della salute».

14.28

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, dopo la lettera g), aggiungere la seguente:

«h) assicurare un sistema ispettivo che garantisca il benessere degli animali da laboratorio, adeguatamente documentato e verificabile, al fine di promuovere la trasparenza, con un numero minimo di due ispezioni all’anno di cui una effettuata senza preavviso. Tale ispezioni saranno finanziate dall’adeguamento della quota già versata al Ministero della salute da ogni stabilimento utilizzatore».

14.29

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, dopo la lettera g), aggiungere la seguente:

«i) predisporre una banca dati telematica per la raccolta di tutti i dati relativi all’utilizzo degli animali in progetti per fini scientifici o tecnologici e dei metodi alternativi. Tale banca dati sarà finanziata con l’adeguamento della quota già versata al Ministero della salute da ogni stabilimento utilizzatore».

14.30

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, dopo la lettera g), aggiungere la seguente:

«l) tenere fermo, senza eccezione alcuna, il divieto di utilizzare animali randagi per la sperimentazione, di cui all’articolo 2, comma 3, della legge 14 agosto 1991, n. 281, e all’articolo 3, commi 2 e 3, del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 116».

14.31

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, aggiungere la seguente lettera:

«m) prevedere interventi fiscali volti a disincentivare l’utilizzo. di animali a fini di sperimentazione ed incentivare i metodi alternativi come previsto alla lettera a) del presente comma».

14.32

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, dopo la lettera g), aggiungere la seguente:

«n) un animale che sia già stato usato in una o più procedure può essere riutilizzato in nuove procedure solo se l’effettiva gravità delle procedure precedenti era “lieve”».

14.33

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, dopo la lettera g), aggiungere la seguente:

«o) tutti i progetti che fanno uso di animali sono oggetto di valutazione retrospettiva».

14.34

CHIAROMONTE, AMATO, COLLI, PORETTI

Al comma 1, dopo la lettera g), aggiungere la seguente:

«p) le condizioni di trasporto degli animali devono soddisfare le necessità fisiche e comportamentali della specie in modo da evitare ed attenuare qualsiasi forma di sofferenza per l’animale».

 

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.