logo finco 2013Finco Cultura, progetti e idee su normativa appalti, valorizzazione e patrimonializzazione dei beni culturali, finanziamenti, professionalità e partecipazione.  

 

La Filiera Beni Culturali pur essendo di recente costituzione nell’ultimo anno ha già lavorato molto ed ottenuto un buon riconoscimento nell’interlocuzione con il Mibact.

Il primo atto pubblico è stata la lettera indirizzata al Ministro Franceschini con l’indicazione delle 5 priorità che Finco Cultura riteneva necessario portare avanti: normativa appalti, valorizzazione e patrimonializzazione dei beni culturali, finanziamenti, professionalità e partecipazione.  Nessun incontro con il Ministro è seguito alla lettera, però è nata una costante interlocuzione con il Direttore Generale del Mibact, Arch. Pasqua Recchia, e si sono avuti incontri con i principali Direttori responsabili di varie aree di interesse nel Ministero. I filoni su cui si è lavorato negli ultimi mesi sono stati i protagonisti della riunione del 22 ottobre 2015 tenutasi presso la sede Finco.

Appalti nel settore dei BBCC: evoluzione della normativa

Dato l’imminente recepimento delle Direttive Appalti, si ritiene fondamentale una azione di stimolo e proposta al Mibact affinché la materia dei BBCC, non compresa nell’impianto europeo di regolazione delle gare pubbliche, riceva una specifica disciplina rispettosa della peculiarità della materia. Un primo documento generale di proposta è già stato elaborato e presentato al Ministero, un altro di maggiore dettaglio, anche in previsione di un limitato spazio per il settore nella più generale regolamentazione della materia, è in procinto di essere preparato.

Azioni: • Continuare interlocuzione con il Mibact e gli altri Ministeri coinvolti nel recepimento delle Direttive. • Elaborare documento di dettaglio per il settore dei BBCC

PON Cultura e Sviluppo

Data la scarsità di risorse dedicate ai BBCC, l’opportunità PON anche se relativa a sole 5 regioni del sud Italia, è stata ritenuta di grande importanza. Elaborato a questo proposito un sintetico documento di presentazione del progetto europeo corredato da raccomandazioni per la fase di implementazione già presentato al Mibact. Pur essendo regionali i fondi a disposizione è centrale il ruolo del Mibact che, pur non potendo accogliere Finco Cultura ufficialmente al tavolo di consultazione in materia (data la presenza già di altre parti imprenditoriali) si è detto disponibile ad una interlocuzione. Da valutare anche il ruolo delle concessioni e dei partenariati pubblici/privati, quale possibile fonte di finanziamento, oltre che la modalità per intessere un rapporto più diretto anche con le realtà istituzionali regionali.

Azioni: • Organizzare una riunione ad hoc per verificare concrete ipotesi di progettazione di attività nell’ambito dei PON che possano coinvolgere più soggetti partecipanti a Finco Cultura. Riferimento dr.ssa Mastromanno. • Organizzare una riunione ad hoc per verificare la possibilità di inserire nel progetto sulle piattaforme territoriali (infrastrutture, ambiente, ecc.) in fase di studio da parte della dr.ssa Gherardi anche il settore dei BBCC.

Efficientamento Energetico e Sismico degli edifici tutelati

Efficienza Energetica e messa in sicurezza sismica degli edifici sono necessità ineludibili ed ampiamente previste da varie normative. Il Mibact (arch. Scoppola) sta elaborando Linee Guida in materia di efficienza energetica negli edifici tutelati che però nessuno ha ancora avuto modo di vedere. Molti sono gli enti che nel tempo si sono cimentati soprattutto sul tema Efficienza Energetica con ricerche e raccolte di dati operando anche su casi pilota (Enea, Cnr, Regione Toscana, Regione Veneto, CEN [Comitato Europeo di Normazione, Ente sovranazionale cui aderisce Uni. NdR], ecc.). Risulta evidente che, data la peculiarità del costruito storico, una linea guida generale non può essere esaustiva, si ritiene però che averne una generale, organizzata su una griglia di possibili variabili o anche avere una raccolta di best ma anche di bad practices, possa essere di utilità. Azioni: • Provare a raccogliere Best e Bad Practices in materia di efficientamento energetico degli edifici tutelati. • Elaborare un canovaccio di possibili soluzioni/indicazioni tecniche sulla base di una griglia di possibilità che incroci ambiti di applicazione e tipologia di intervento.

Norme UNI per i BBCC

La presenza di norme Uni e di lavori in ambito europeo – a livello CEN – sul settore dei BBCC risulta abbastanza sconosciuto per quanto le norme tecniche siano di grande ausilio per adempiere alle prescrizioni del Codice dei Beni Culturali, per elaborare bandi di gara o per dimostrare quale sia lo stato dell’arte nel caso di controversie. Dopo trent’anni di Uninormal, dal 2004 l’elaborazione delle norme tecniche in materia si è spostata a livello europeo (CEN) dove sono stati elaborati 24 documenti normativi ed altri 4 sono di prossima uscita. Tutta la normazione rimane a livello volontario ma potrebbe essere di utilità anche per la qualificazione del settore.

Iniziativa FincAcademy per le professioni dei BBCC

Presentata l’iniziativa FincAcademy per consentire soprattutto alle imprese di piccole dimensioni di utilizzare in maniera collettiva lo 0,30% del versamento che devono necessariamente fare all’Inps sulla retribuzione di ogni lavoratore. Il Fondo Interprofessionale scelto come riferimento per la Filiera dei BBCC è FondItalia.

Finco Cultura ha dato il suo appoggio ad una iniziativa avviata dal Presidente del Consiglio Superiore dei BBCC, Giuliano Volpe, di unificare attraverso un soggetto ancora in via di definizione tutte le realtà archeologiche italiane. Il progetto sarà presentato a Paestum il 29 Ottobre nell’ambito della XVIII a edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

No Comments

© 2018 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.