THE SHOW MUST GO ON

 

Cercherò di astenermi da farvi la “solita” ramanzina da attivista dei diritti umani in riferimento al circo della Formula 1 e un paese, il Bahrain, dove una minoranza sunnita tiene sotto una maggioranza sciita.

Sarebbe da dire, però, che buon senso vorrebbe che il circo si celebri tra la gioia e la partecipazione lontano dai problemi.

Invece la totale cecità di chi dirige, ormai da troppo tempo, la Formula 1, non vede il rischio per il “circo delle corse” luogo virtuale lontano (per fortuna) dalle brutture della vita.

Il signor Ecclestone, da buon inglese, per cura esclusiva dei “picci”, non vuol vedere che il mondo islamico sciita prenda a noia questa espressione sportiva lontana da politica e religione, ritrovandosi poi la Formula 1 nel bel mezzo di attacchi da parte di estremisti che troveranno nelle corse, facile bersaglio perché impreparate a ciò e un valido bersaglio perché espressione quasi perfetta dell’opulenza occidentale.

Continuo a vivere questa società finta libertaria, ma liberista, finta democratica, finta ugualitaria e finta attivista considerando che ho un fegato che sopporta tutto ma il cervello no.

David

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.