PER RAGGIUNGERE LA CIMA DEL GRATTACIELO IN ASCENSORE CI VORRANNO 12 MINUTI

A GEDDA SI COSTRUIRA’ LA “KINGDOM TOWER”, COSTERA’ 13,4 MILIARDI DI EURO

per raggiungere la cima del grattacielo in ascensore ci vorranno 12 minuti

L’edificio più alto: 1609 metri

A Gedda si costruirà la «Kingdom Tower», costerà 13,4 miliardi di euro

MILANO –Per raggiungere la sua vetta i visitatori impiegheranno in ascensore ben 12 minuti e una volta lì, a oltre un chilometro e mezzo di altezza, potranno ammirare un panorama avvero mozzafiato. Martedì la famiglia reale saudita ha presentato ufficialmente l’avveniristico rogetto della «Kingdom Tower», già ribattezzato la «Torre da un miglio» (circa 1,6 km), edificio che sarà costruito a Gedda, sul mar Rosso e costerà 12 miliardi di sterline (circa 13,4 miliardi di euro)

MEGASTRUTTURA – La megastruttura, progettata dallo studio «Adrian Smith and Gordon Gill Architecture» di Chicago e finanziata dalla «Kingdom Holding Company», la più grande società saudita di proprietà della famiglia reale, raddoppierà le misure della Burj Khalifa di Dubai, l’attuale edificio più alto del mondo. La torre, che vanterà 12 milioni di metri cubi di spazio interno, ospiterà alberghi a 5 stelle, appartamenti di lusso, centri commerciali e svariati uffici. A portare a termine l’ambiziosa costruzione, che conterà 275 piani, sarà la Emaar Properties di Dubai, una della più grandi aziende mondiali nel settore immobiliare: il grattacielo sarà l’edificio principale di un nuovo quartiere dove dovrebbero vivere circa 80.000 persone.

CRITICHE – Il progetto del grattacielo è stato fortemente criticato da Rory Olcayto, vicedirettore della rivista specialistica britannica «The Architects Journal». Secondo l’esperto l’architettura del XXI secolo per essere davvero innovativa dovrebbe puntare su progetti completamente diversi: «Questa continua corsa a costruire il grattacielo più alto del mondo è qualcosa di veramente futile – dichiara Olcayto – Quando si fermeranno? Queste costruzioni sono il simbolo di un antico modo di pensare l’architettura moderna. Sarebbe più giusto ispirarsi al progetto tridimensionale del quartier generale della China Central Television di Pechino piuttosto che continuare a costruire inutili torri falliche sempre più alte».

Francesco Tortora

Fonte : http://www.corriere.it/esteri/11_aprile_12/grattacielo-arabia-saudita-tortora_e1202530-64ee-11e0-99a5-e45596b05597.shtml

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.