http:// www.repubblica.it

CINA , TUTTI PAZZI PER LE ROSSE. LA FERRARI VOLA A PECHINO.

Con quasi 300 vetture vendute il cavallino rampante ha ottenuto il miglior risultato dal momento del suo sbarco in Cina con un incremento di circa il 50% rispetto al 2009

La Ferrari è sempre una “dream car”. A qualunque latitudine le “rosse” di Maranello sono sempre nei sogni degli appassionati di motori e questo vale anche per l’emergente mercato della Cina dove la casa modenese, nell’anno appena concluso, ha messo a segno un nuovo record.

Con quasi trecento vetture vendute il cavallino rampante ha ottenuto il miglior risultato dal momento del suo sbarco nel territorio cinese che corrisponde a un incremento di quasi il 50% rispetto al 2009.

Un risultato entusiasmante quindi che lascia ben sperare per il futuro nel paese asiatico, come ribadito al quartier generale di Maranello: “Se a questi dati aggiungiamo le vendite di Hong Kong e Taiwan, la cosiddetta Greater China, la Cina diventa uno dei primi 5 mercati al mondo per la Ferrari, uno straordinario risultato raggiunto in soli sei anni di presenza ufficiale nel grande paese asiatico.

Insieme al record di vendite, il 2010 entra nella storia della Ferrari anche per la celebrazione del 999° cliente, che verrà festeggiato con un grande evento a Shanghai il 14 gennaio in omaggio alla tradizione cinese che vuole il nove come simbolo di longevità.
Questo successo è frutto della grande attenzione che la Ferrari ha dedicato alla Cina in questi anni e che si è concretizzato nel 2010 con iniziative mirate.

La rete commerciale è stata rafforzata nella struttura e sono stati selezionati nuovi partner che andranno ad affiancare i 10 dealer presenti oggi in Cina e che porteranno all’apertura di nuove

dealership in diverse città cinesi nei prossimi mesi”.

Alla crescita commerciale si affianca poi quella di carattere sportivo visto che il 2011 vedrà anche l’esordio del primo campionato monomarca “Ferrari Challenge” dedicato all’Asia.

E la “marcatura” verso la Cina nel corso del 2010 da parte del marchio modenese si è fatta sempre più stratta come dimostrato dalla presenza della vettura laboratorio Hy-Kers nel padiglione dedicato all’Italia all’Esposizione mondale di Shanghai e con la presentazione della 599 GTO al Beijing Auto Show, dove per la prima volta nella storia un nuovo modello Ferrari ha avuto la sua anteprima mondiale in Cina.

E per sottolineare il legame della Ferrari con la Cina sono state avviate anche alcune iniziative culturali, come le borse di studio dedicate agli studenti cinesi del Dipartimento di Ingegneria automobilistica dell’Università di Tsinghua che nel 2010 hanno avuto modo di studiare presso il Politecnico di Milano e di compiere un tirocinio in Ferrari.

Questa iniziativa di interscambio culturale sarà replicata anche nel 2011 ed è resa possibile grazie a un’altra collaborazione culturale, ovvero quella con l’artista cinese Lu Hao che ha dato vita a una 599 GTB unica, poiché l’artista ha dipinto la carrozzeria con una tecnica speciale in grado di riprodurre le antiche porcellane Ge Kiln della dinastia Song e che è stata poi venduta all’asta a Beijing. (m. r.)

FONTE :  http://www.repubblica.it/motori/attualita/2011/01/07/news/cina_tutti_pazzi_per_le_rosse_la_ferrari_vola_a_pechino-10949270/?ref=HRLV-6

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.