RACCOLTA STRAORDINARIA DEGLI ALBERI DI NATALE.

LAZIO E CALABRIA SENSIBILI ALL’INIZIATIVA.

Iniziativa ambientalista per “riutilizzare” gli alberi di natale veri.

Chi ha preso la  decisione di utilizzare un vero abete per allestire l’albero di Natale, avra’ un’occasione per restituirlo alla natura, in questo modo non avrà sensi di colpa, poiché renderà all’ambiente ciò che lo stesso le ha fornito.

Questa iniziativa in piedi da diversi anni,  tornerà dal 7 al 15 gennaio 2011, per il sesto anno consecutivo e la raccolta straordinaria degli Alberi di Natale, promossa da Ama in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Ambientali del Verde Urbano del Comune di Roma, il Corpo Forestale dello Stato e il Tgr Lazio organizzerà questo “rientro” degli alberi utilizzati per le feste natalizie.

Questa iniziativa è “sinergica” con l’altra iniziativa che prevede di piantare un albero ogni nuova nascita di un bimbo, iniziativa che da diversi anni ha coinvolto diversi comuni, tra cui Roma, Guidonia ed altri.

“Ciascun albero è in grado di dare ossigeno a 10 persone e di assorbire, a seconda delle dimensioni, da 7 a 12 kg di emissioni di CO2 all’anno – sono le motivazioni alla base della normativa – inoltre, gli alberi riducono l’inquinamento acustico e possono aiutare a risparmiare sino al 10 % del consumo energetico2”.

Infatti nello scorso anno Guidonia ha piantato 1.068 alberi, tanti quanti sono stati  i nuovi nati nel 2009. Questi alberi infatti hanno ampliato gli spazi di verde urbano, seminando così non solo l’opportunità di avere più ossigeno e meno anidride carbonica, ma l’idea e la sensibilità che la natura e il suo equilibrio appartengono a tutti, e quindi è compito di ognuno di noi cogliere queste opportunità che aumentano la sensibilità verso il Pianeta che ci ospita. Il progetto è quello di “Un albero per ogni  nuovo nato” al quale il Comune di Guidonia Montecelio ha aderito, unico Ente della provincia di Roma ad averlo fatto finora.

L’iniziativa ha fatto  crescere nei più piccoli la cultura del rispetto degli spazi verdi nelle aree urbane, proprio per questo, i primi alberi arrivati hanno trovato dimora all’interno dei perimetri degli istituti scolastici”.

Non tutti gli alberi però potranno essere riutilizzati in pieno, infatti quelli per cui non sarà possibile il ripianto,  saranno condotti all’impianto Ama di  Maccarese per essere trasformati in compost, un fertilizzante naturale di alta qualità’, sarà quindi un ritorno alla natura, ma di diversa dimensione e funzione.

Nello stesso periodo dal 7 a sabato 15 gennaio, tutti gli 11 centri di raccolta Ama saranno a disposizione dei cittadini per consegnare gli abeti di Natale. L’Ama infatti, provvederà’, insieme al Corpo forestale dello Stato, a selezionare gli abeti e a verificare se vi siano alberi in condizioni tali da essere trasportati e ripiantati presso la sede del Corpo Forestale Statale di Arcinazzo Romano. Gli abeti cosi’ recuperati verranno destinati ad iniziative di educazione ambientale. L’Ama regalerà un sacchetto di compost, del tutto simile a quello che sarà prodotto a partire proprio da molti degli alberi di Natale raccolti.

La stessa iniziativa ha preso corpo in Calabria,  infatti i punti di raccolta attivati dalla Società partecipata Multiservizi in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Reggio Calabria renderanno concreta questa iniziativa nella seconda settimana di gennaio. L’iniziativa intitolata per questa prima edizione “Un albero per la via delle stelle”“Il tuo albero per la Via delle Stelle” .
Il programma predisposto prevede tre punti di raccolta ubicati strategicamente nell’ambito del territorio comunale al fine di agevolare i cittadini delle diverse zone nel conferimento dell’albero in smaltimento: per la zona nord della città il punto di riferimento è il parcheggio del Palasport Pentimele, per quelli del centro cittadino il parcheggio del Tempietto presso il Lungomare, per la zona sud il punto di raccolta è attivo presso il lungomare di Pellaro.

I cittadini, che si auspica aderiscano numerosi a questa valida iniziativa ambientalista, possono recarsi presso i punti di raccolta nei giorni indicati dalle ore 8,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 17,00.

Per i più piccini, che insieme ai loro genitori porteranno il proprio albero, un simpatico gadget omaggio per la partecipazione. Inoltre, per quanto riguarda l’ulteriore finalità benefica che si è inteso attribuire all’iniziativa, ricordiamo che presso le postazioni predisposte per la raccolta sono presenti i volontari della Struttura Hospice “Via delle Stelle” ai quali, volontariamente, si potrà offrire un contributo che servirà ad aiutare l’opera importante che essi stessi svolgono a favore nell’ambito delle cosiddette cure palliative.

Da venerdi’ 7 a sabato 15 gennaio, tutti gli 11 Centri di raccolta Ama, saranno a disposizione dei cittadini per consegnare gli abeti di Natale. Si ricorda che anche gli abeti di Natale artificiali vanno conferiti presso i centri di raccolta Ama e non gettati nei cassonetti stradali.

L’Ama consiglia di contattare il Numero Verde Ama, 800.867.035, attivo i giorni feriali dal lunedi’ al giovedi’ dalle ore 08:00 alle ore 17:00 e il venerdi’ dalle ore 08:00 alle ore 14:00. Dal pomeriggio di venerdi’ a domenica e nei giorni festivi si potra’ contattare 24 ore su 24 la Sala Operativa Ama, tel. 0651693339/334

Iniziative analoghe non sono nuove, infatti nella metà degli anni ’60, era in vigore  la “festa dell’albero”, che faceva operare un gruppo di bambini delle scuole elementari, i quali piantavano un albero a cui veniva dato il proprio nome.

Giorgio De Santis

No Comments

© 2016 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.