DSCN2278

Arch. Sergio Fabio Brivio: l’Italia deve dotarsi di uno strumento che permetta alle famiglie di accedere ad un credito agevolato per effettuare interventi di efficienza energetica negli edifici e contribuire all’abbattimento della bolletta energetica nazionale


Si è tenuto lo scorso 22 luglio  ‐ presente il Ministero dello Sviluppo Economico ‐ la quarta riunione sulla Strategia Energetica Nazionale coordinata da Finco presso la sede Enea nella quale sono stati

analizzati alcuni dei contenuti del Decreto Legislativo 4 luglio 2014 , n. 102 ‐ “Attuazione della

direttiva 2012/27/UE sull’Efficienza energetica, che modifica le Direttive 2009/125/CE e

2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE” (G.U. n. 165 del 18 luglio 2014) e le

proposte delle sigle* componenti il Tavolo in relazione ai decreti attuativi che da esso

discenderanno.

 

“Durante l’incontro, abbiamo affrontato il tema dell’efficienza energetica in vista della prossima

Legge di Stabilità, con particolare riferimento alla qualificazione dei professionisti, all’APE, alle

detrazioni fiscali per le riqualificazioni energetiche, ai controlli, alla proposta Finco per

l’Ecoprestito” dichiara l’Arch. Sergio Fabio Brivio ‐ Vice Presidente Finco per la Sostenibilità,

l’Ambiente e l’Energia (nonché Vice Presidente UNI con delega al Comitato Costruzioni) ‐ quale

Coordinatore del medesimo.

 

“Facendo tesoro dell’esperienza del piano Energetico nazionale francese, anche l’Italia ‐ che sul

piano delle politiche governative per l’efficienza energetica riveste, a livello mondiale, un ruolo di

primo piano ‐ dovrebbe dotarsi di uno strumento che permetta alle famiglie di accedere ad un

credito agevolato se non nullo per effettuare interventi di efficienza energetica negli edifici e

contribuire all’abbattimento della bolletta energetica nazionale, in costanza delle detrazioni

fiscali ad oggi già previste”, prosegue il Vice Presidente Finco per la Sostenibilità, l’Ambiente e

l’Energia.

 

“Il prossimo appuntamento ‐ conclude l’ Arch. Sergio Fabio Brivio ‐ è fissato per il 24 settembre

presso il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, quando, il Tavolo tutto (cui partecipano sia le

Associazioni del settore, che Consigli Nazionali delle Professioni Tecniche, Enea e Federazioni che

si occupano di Energia) consegnerà al Ministero dello Sviluppo Economico anche una proposta di

modulazione, nel tempo e nelle diverse tipologie, delle detrazioni fiscali, che non sia punitiva per

i singoli componenti, ma piuttosto premiale per l’intervento a pieno edificio.”

 

Aippeg (Ass. Italiana Produttori Pannelli ed Elementi Grecati)

Aises (Ass. Italiana Segnaletica e Sicurezza)

Airu (Ass. Italiana Riscaldamento Urbano) Iren

Aist (Ass. per l’Innovazione e lo Sviluppo transculturale)

Anab (Ass. nazionale Architettura Bioecologica)

Anfit (Ass. Naz. per la Tutela della Finestra Made in Italy)

Assites (Ass. italiana Tende,Schermature Solari e chiusure Tecniche Oscuranti)

Assoverde (Ass. Italiana Costruttori del Verde)

Cofely (Servizi energetici di GDF SUEZ)

Cna(Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa)

Cni (Consiglio Nazionale Ingegneri)

Cnpi (Consiglio Nazionale Periti Industriali)

Cti (Comitato Termotecnico Italiano)

Fecc (Fed. Europea dei Manager delle Costruzioni)

Finco (Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni)

Fiper (Fed. Italiana Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili)

Fire (Federazione Italiana per l’Uso Razionale dell’energia)

Ganadharma (Consulting & Services)

Unicmi (Acai+Uncsaal) Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell’Involucro

e dei Serramenti)

3M Italia

Fillea/Cgil, AnigGeohp e Zenital non sono potute intervenire inviando tuttavia una nota di interesse.

No Comments

© 2018 A Noi La Parola. All rights reserved.
We are still developing the site. Thank you for your patience.